fbpx

Energy Day 2021: creare una rete unica per lo sviluppo delle energie rinnovabili

Ambiente & Salute

Il progetto si conclude con l’Energy Day 2021. L’evento si è svolto nel “Green Technology Park” in Piazza Armerina.

All’incontro hanno partecipato numerosi esperti e tecnici del settore energetico, che hanno discusso di temi di attualità come la green economy, la trasformazione ecologica e il clima, in quanto dedicati allo sviluppo delle rinnovabili tecnologie.

Al via dopo l’inaugurazione di Giraffe solari ed eoliche la tre giorni promossa dall’azienda Ambiens, un’opera progettata da Santiago Calatrava, che unisce la produzione di energia rinnovabile alla bellezza architettonica.

Ma vediamo nel dettaglio cos’é Energia solare ed eolica insieme in un impianto a giraffa.

Pannelli solari Giraffe con turbine elettriche in testa.

Questa meravigliosa combinazione di energia solare ed eolica proviene direttamente dall’azienda svedese InnoVentum, che ha chiamato la sua centrale elettrica Giraffe 2.0 per via del profilo della struttura in legno che ne risulta.

L’obiettivo qui è uno, anche se ci sono le filiali: l’obiettivo è infatti generare energia elettrica in qualsiasi luogo, in qualsiasi condizione (sole o vento) e in qualsiasi circostanza, non solo per soddisfare il fabbisogno elettrico delle famiglie, ma anche per soddisfare il fabbisogno dei veicoli elettrici, per fare questo è necessario creare un piccolo ecosistema in cui l’energia solare ed eolica convivono e si sinergizzino realmente, in modo da stabilizzare e garantire il più possibile la produzione di energia elettrica.

Ilaria Fontana, sottosegretario di Stato al ministero della transizione ecologica nel governo Draghi, ha sottolineato che “come cittadini e imprese partecipano attivamente al processo di trasformazione, questo deve essere prima di tutto un cambiamento culturale ed etico. Le energie rinnovabili si realizzeranno entro il 2050. L’unico strumento per la neutralità climatica previsto dalla Linee guida europee.

Stiamo lavorando per migliorare il testo PNRR per coinvolgere gli imprenditori del settore ad adottare gli standard etici contenuti nella direttiva europea RED II. 

Silvia Pastorello


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE