fbpx

Facciamo di tutto per ritrovare Julia viva

Attualità & Cronaca

Julia bimba di 8 anni scompare nel nulla durante un’escursione. 

Era con i genitori al confine tedesco-ceco, ma poi di lei si sono perse le tracce. Più di 700 servizi di emergenza stanno cercato Julia che è scomparsa da domenica.

 La fitta foresta e le temperature pericolosamente basse rendono difficile la ricerca

Momenti di grande paura al confine tedesco-ceco, per la scomparsa di una bambina di 8 anni.

Da domenica è in corso un’operazione di ricerca su larga scala. I genitori ne hanno perso le tracce durante una passeggiata sul monte Cerchov con i loro due figli e un nipote.

La vetta, conosciuta in tedesco come Schwarzkopf, si trova a circa due chilometri dal confine ceco-tedesco, grosso modo al centro di un triangolo formato da Waldmünchen, Furth im Wald e Domažlice.

Secondo le informazioni, i bambini stavano giocando allontanandosi dai genitori, ma li hanno persi di vista.

Quando non sono più stati trovati, la famiglia ha avvisato i soccorritori

Mentre un figlio e un nipote sono stati trovati, la figlia Julia, di otto anni, era scomparsa. Si pensa possa aver imboccato un sentiero diverso o che abbia perso l’orientamento.

Dopo l’allarme sono arrivati sul posto e autorità ceche e gli agenti di polizia bavaresi. per le ricerche, con squadre della protezione civile, i cinofili e due elicotteri ed è stato allertato anche il soccorso alpino.

Secondo l’agenzia di stampa ceca CTK, l’area di ricerca è ora in fase di ampliamento. L’area è boscosa, di notte e al mattino le temperature nella zona colpita erano intorno allo zero.

“È un terreno difficile, c’è una fitta foresta tutt’intorno”, ha detto la portavoce della polizia ceca Dana Ladmanova. Tutte le forze disponibili sono sul posto.

Anche i guardaboschi e i dipendenti del Parco nazionale della foresta boema (Sumava), che hanno familiarità con il terreno impervio e talvolta roccioso, aiutano nella ricerca.

Il ministro dell’Interno bavarese Joachim Herrmann (CSU) ha assicurato alla famiglia che le ricerche continueranno senza interruzioni fino al ritrovamento della bambina.

“Stiamo facendo tutto il possibile per trovare il bambino di otto anni il più rapidamente possibile, giorno e notte”, ha detto al quotidiano “Bild”. La famiglia, rileva Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, sarà anche curata psicologicamente e allo stesso tempo interrogata dalla polizia, ha affermato il portavoce della polizia Stigler.

Il portavoce della polizia Florian Beck ha dichiarato al giornale: “Naturalmente, temperature come questa intorno al punto di congelamento sono pericolose.

Stiamo facendo di tutto per trovare Julia viva. Tutti qui sono coinvolti con tutto il cuore”.

Redazione Corriere Nazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE