fbpx

Facciamo finta che mi ami di Elena Armas

Arte, Cultura & Società

Pubblicato da:

alle ore: 13:30

Recensione a cura di Mariangela Cutrone

Se in questa estate torrida avete voglia di concedervi una lettura divertente sotto l’ombrellone, Facciamo finta che mi ami, il romanzo d’esordio della scrittrice spagnola Elena Armas, edito da Newton Compton è il libro che fa per voi. Quella narrata dalla Armas è una commedia in cui il romanticismo si fonde con l’ironia dissacrante grazie a situazioni e vicende che non potranno fare a meno di strapparvi un sorriso e farvi venire la voglia di procedere la lettura capitolo dopo capitolo. Protagonisti di questo romanzo sono Calatina Martìn, giovane donna dalle origini spagnole che in seguito ad una delusione d’amore si è trasferita a New York per lasciarsi alle spalle la sua famiglia ingombrante, pettegolezzi e umiliazioni derivate dalla sua storia d’amore fallimentare e Aaron Blackford, un uomo di successo, tutto d’un pezzo che investe tutte le sue energie solo ed unicamente nel lavoro. Catalina e Aaron sono colleghi e da quando si conoscono cercano il più possibile di evitarsi.  

Quando Aaron si offrirà di dare una mano a Catalina, per tentare di districarsi in una situazione in cui si trova a causa di alcune bugie che ha raccontato alla sua famiglia, il rapporto tra i due cambierà. Trovandosi in procinto di partecipare al matrimonio di sua sorella al cui evento ci sarà à anche il suo ex fidanzato, nonché fratello dello sposo e testimone di nozze, Catalina ha raccontato a sua madre che tornerà in Spagna per l’evento in compagnia del suo nuovo fidanzato. Ma è da anni che Catalina è single ma non ha il coraggio di rivelarlo alla sua famiglia. Aaron deciderà di darle una mano partendo con lei in Spagna e fingendo di essere perdutamente innamorato. Tra i due si instaurerà una complicità inaspettata.

Durante il weekend in Spagna Catalina e Aaron impareranno a conoscersi sotto nuove vesti. Metteranno da parte le loro “maschere” per rivelare parti autentiche di sé stessi tanto da confidare le loro debolezze, errori e fantasmi legati al passato. Inaspettatamente si ritroveranno ad un punto in cui non riusciranno a capire cosa è finzione e cosa è realtà. Dovranno quindi decidere se reimpostare il loro rapporto sull’autenticità e la fiducia reciproca oppure fare un passo indietro. Ma come di fa tornare indietro quando trovarsi in ballo sono sentimenti così intensi e veritieri che scalpitano e che attendono solo di essere espressi e vissuti a pieno?!

Quello della Armas è un romanzo che ci fa riflettere su come nulla è come sembra. Le persone non vanno giudicate ma conosciute a fondo. Inaspettatamente possono sorprenderci e rivelarci parti di sé che nemmeno immaginavamo appartenessero loro. Una storia che testimonia come gli opposti inevitabilmente si attraggono. Questa commedia romantica risulta divertente, ricca di suspense e battibecchi. Ci insegna che l’amore spesso si cela nei posti meno aspettati e che spetta a noi riconoscerlo vivendo nel qui e ora e lasciandoci fidare di quelle sensazioni uniche che non tutti sono in grado di scaturirci e che ci coinvolgono nel profondo e grazie alle quali nulla sarà come prima. Elena Armas è stata abile a creare questi due personaggi nei quali facilmente si può entrare in empatia e ai quali non si può fare a meno di affezionarsi. Un romanzo destinato ad avere tanto successo perché ricco di ingredienti che appassionano e che restano impressi nella memoria dei lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube