fbpx

Forza sempre per questa estate infernale

Arte, Cultura & Società

Pubblicato da:

alle ore: 17:21

di Roby Guerra
Ferrara. Se la mitologia è la Poesia nel linguaggio degli Dei, questo volume (in realtà sono più libri)  da Ferrara città d’arte e del più grande fiume italiano, nell’attuale grave crisi d’acqua e siccità, moribondo ma per fortuna ancora Vivo, neppure è un  testamento o (nella metafora) un memo nostalgico della sua grandezza storico cosmica che fu (visto anche agli Dei..), ma un inno troppo umano e di speranza (non il ministro.. ma nel senso letterale della parola) per il futuro e magari finalmente una Terra (in senso planetario) scientifica ma ecologica per salvare il sogno e l’avvenire stesso.
Trattasi di saggistica nella forma e nell’evocazione di archetipi e-o miti oltre che storici del Fiume Po che quando alluvionava o quasi era quasi un protagonista vivente di un film horror, mai però terrificante, paradossalmente il Volto della Forza e la Bellezza e la Libertà della Natura…
Più volumi sia ben chiaro anche carichi di talento letterario e rigore scientifico, visti gli Autori, figure storiche di certa avanguardia spermentale di/da Ferrara, alle origini soprattutto ispirati dal grande Adriano Spatola e autori delle avanguardie letteraria di fine secolo scorso…
“Nel primo volume incontriamo Fetonte, con l’ansia della ricerca e il suo fallimento; incontriamo Dedalo che nel delta del Po, dopo la tragica morte di Icaro, porta la scienza e il desiderio dell’uomo di produrre opere immortali; infine incontriamo il dramma corale degli Argonauti che risalgono l’Eridano, per giungere infine nel mare Tirreno.” Ecco Fetonte, infatti, tra le leggende più specificatamente padane, figura a noi cara fin da bambini (ricordo ancora il quaderno a quadretti su cui trascrissimo la “lezione” del nostro caro Maestro Elementare–figura quasi c creativamente superomista e futuribile, in volo con una specie di navicella/ carro del Sole sul Po e poi precipitato, con chiara evocazione di Icaro, giovane eroe che voleva le stelle…e il cielo-E così via.
In fondo per Ferrara città d’arte non era ed è il Fiume PO (in passato Eridano) il primogenito grande artista?
I volumi inaugurano per la cronaca una nuova affascinante e promettente casa editrice di Ferrara chiamata Eridania Project, questa estate fondata dai due autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube