fbpx

 “Giorgio Faletti, il mio tempo”, a Savona una mostra dedicata al grande scrittore-artista piemontese

Arte, Cultura & Società

 
Inaugurazione domenica 19 settembre a Villa Cambiaso. In un salone adiacente sarà allestita un’esposizione con opere di undici artisti contemporanei

I libri, i video delle sue performances televisive, teatrali e cinematografiche, i dipinti, i numerosi riconoscimenti e tanti altri materiali significativi del percorso artistico di Giorgio Faletti saranno in mostra a partire da domenica 19 settembre a Savona, all’interno dei sontuosi saloni del Museo Villa Cambiaso, un edificio del XV secolo di proprietà della famiglia Vintera iscritto tra i beni monumentali italiani.

“Giorgio Faletti , il mio tempo”, questo il titolo della rassegna espositiva che ruota intorno al ricordo di una figura dotata di una versatilità artistica e creativa davvero rara, capace di raggiungere l’eccellenza in tutti i svariati campi in cui si è cimentata. L’iniziativa è fortemente voluta dalla presidente dell’Associazione Culturale Museo Artepozzo, Angela Maioli Parodi e dalla moglie di Giorgio, Roberta Bellesini, madrina dell’evento.

La rassegna sarà inaugurata domenica 19 settembre alle ore 17 con un evento pubblico coordinato da Lorenzo Bersini e presentato dalla giornalista e scrittrice Bruna Magi. Interverranno la moglie Roberta Bellesini Faletti, Angela Maioli ParodiTiziana Voarino (Presidente di “Voci Nell’ombra”, un’associazione dedicata ai doppiatori), il fotografo ufficiale Nino Carè oltre ad alcune figure istituzionali e personalità del mondo della cultura e dello spettacolo. 

In un grande salone della stessa villa-museo savonese sarà allestita anche una mostra di artisti contemporanei aderenti all’Associazione Culturale Museo Artepozzo. Saranno presenti in particolare opere di Luciano Cantoni (pittore), Lorenzo Bersini (pittore), Claudia Tüzüm (pittrice), Osvaldo Mascarello (pittore), Nadia della Longa (pittrice), Marco Creatini (pittore), Mirco Colombo (fotografo), Massimo Privitera (scultore), Lanfranca Finotti (pittrice), Laura Tarabocchia (pittrice), Nino Carè (fotografo).

La mostra sarà visitabile gratuitamente dal 20 settembre al 3 ottobre. 

Giorgio Faletti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE