fbpx

Gli hacker russi stanno preparando un violento attacco all’Italia

Attualità & Cronaca

Pubblicato da:

alle ore: 05:21

Allarme dell’agenzia nazionale per la cybersicurezza dopo che il collettivo filorusso Killnet ha minacciato un’offensiva per le 5 del mattino di lunedì. Siti privati e istituzionali potrebbero essere il terreno di una sfida con gli hacker di Anonymous che hanno avuto nel mirino le attività russe.

AGI – Allerta massima per un attacco di hacker filorussi che dovrebbe scattare alle 5 del mattino del 30 maggio contro obiettivi italiani. “Un colpo irreparabile in Italia” è la minaccia annunciata dal collettivo Killnet sul suo profilo Telegram. “30 maggio – ore 5:00 – luogo di incontro Italia”, il post che riconduce inizialmente il inizia tutto alla sfida con i ‘rivali ‘ di Anonymous, che a loro volta hanno messo nel mirino, dopo l’inizio della guerra in Ucraina.

“Vi aspettiamo”, è la conclusione. 

“Continuano a rilevare segnali e minacce di possibili attacchi imminenti ai danni, in particolare, di soggetti nazionali pubblici, soggetti privati ​​che erogano un servizio di pubblica utilità o soggetti privati ​​la cui immagine si identifica con il Paese Italia”. È l’ultimo alert lanciato dall’Agenzia per la sicurezza informatica nazionale attraverso lo Csirt, il Computer Security Incident Response Team. 

‼️Rilevato potenziale rischio di attacco ai danni informatici di enti ed organizzazioni nazionali

https://t.co/2lurxGTiJw

⚠ Importante attuare le azioni di mitigazione disponibili pic.twitter.com/OKE8XHP8yy

— CSIRT Italia (@csirt_it) 29 maggio 2022

Lo Csirt fa riferimento “alle campagne malevole perpetrate da attori di matrice russa e agli attacchi DDoS occorsi tra l’11 ed il 21 maggio scorso danni ai soggetti nazionali” e segnala che “nell’ delle attività di monitoraggio svolte a ambito continuo a rilevare segnali e minacce di possibili imminenti attacchi”.

Si raccomanda di “implementare con effetto immediato, non già provveduto le azioni suggerite dallo sirt Italia , con riguardo alle mitigazioni delle specifiche sfruttate da attori malevoli di matrice russa ed alle misure di mitigazione degli attacchi di tipo DDoS”.

Si raccomanda, inoltre, “di mantenere un attento controllo sulle infrastrutture IT h24 teso a individuare evidenze di attacchi o comunque anomalie, rispetto alle quali si richiede di dare comunicazione allo Csirt Italia”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube