fbpx

Griffin. La ribellione di una rockstar di S.C Stephens

Arte, Cultura & Società

Written by:

Recensione a cura di Mariangela Cutrone
Si riconosce il valore di ciò che si ha nella vita che si conduce solo quando perdiamo tutto. È ciò che accade a Griffin, il bassista dei D-Bags protagonista di “Griffin – La ribellione di una rockstar”, Always Publishing Editore, il nuovo romanzo della serie dedicata a “Il frutto proibito” di S.C Stephens. Questa volta la talentuosa scrittrice americana ci parla della storia molto singolare e avventurosa del bassista più ribelle e ambizioso di Seattle.
Ancora una volta il lettore assapora il fascino della vita da rockstar tra sogni non ordinari, progetti creativi, sete di fama e ricchezza. La storia dell’affascinante e ribelle Griffin appassionerà tuti i fan di Kellan Kyle perché da essa emerge il senso di umanità e la pura vita di un personaggio che nei libri precedenti era stato sottovalutato o che, per la sua arroganza, rischiava di essere addirittura odiato. Questa volta Griffin si racconta lasciando trasparire tutte le sue debolezze, limiti, ideali e sogni che lo rendono più umano e nei confronti dei quali il lettore può identificarsi nutrendo un’inaspettata empatia.
Il romanzo narra la voglia di emergere e di conquistare la meritata fama di Griffin che stanco di vivere nell’ombra dei suoi amici all’interno dei D-Bags decide di lasciare la band per recitare la parte della rockstar in una serie tv e poi tentare la carriera da solista. Per inseguire il suo sogno e soprattutto per assecondare le sue manie di grandezza che lo rendono insopportabile e arrogante agli occhi dei suoi amici e colleghi, Griffin rinuncerà a tutti i privilegi e guadagni che il suo ruolo da bassista nei D- Bags gli garantiva.
In questo libro ritroviamo un Griffin più adulto, sposato con Anna il suo più grande amore e migliore amica con la quale ha messo al mondo due figlie adorabili. La sua vita è a Seattle dove vive in una casa grande come una star e a contatto con quegli amici che nel corso degli anni sono diventati la sua famiglia. Per inseguire i suoi sogni non ordinari perderà tutto. Sarà infatti costretto ad allontanarsi dalla sua famiglia tradendo la fiducia della sua amata Anna.
Ma è vero che il fine giustifica? Per perseguire il suo obiettivo Griffin racconterà tante bugie ad Anna e volterà le spalle ai suoi amici nel periodo più clou, quello del lancio del terzo album nei confronti del quale i fan nutrono tante aspettative. Inevitabilmente Griffin ritroverà completamente solo e senza soldi. Solo allora si renderà conto di aver sbagliato tutto e tenterà di recuperare tutto in primis la fiducia di Anna e dei suoi amici. Un libro che ci insegna ad apprezzare il valore di ciò che si ha. S.C Stephens grazie alla storia di questo bassista caparbio e ribelle ci insegna che la vera felicità si concretizza quando impariamo a conferire il giusto valore a ciò che si ha senza desiderare nulla. La serenità risiede nelle piccole cose ed essenziali che ci rendono ricchi e soddisfatti.
Un libro che parla di seconde possibilità e di crescita emotiva perché dai propri errori non si finisce mai di imparare. Si commettono per rialzarsi più forti e coraggiosi di prima. E lo si fa contando su quelle risorse interiori che prima non credevamo di possedere. Una scrittura ammaliante quella di S.C Stephens che narra il tutto ricreando scene di vita quotidiana con personaggi che restano nel cuore di chi segue le loro peripezie nel raggiungimento dei propri obiettivi professionali e di vita. Un romanzo che consiglio a chi ama le storie avventurose in cui il mondo della musica regna sovrano, a chi crede nelle seconde possibilità e a chi coltiva sogni non ordinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube