fbpx

Il “mecenate dello sport 2021” assegnato all’ing. Piero Ferrari, per il suo contributo all’eccelenza del brand “Ferrari”

Sport & Motori

ROMA  –  Sarà assegnato al vice presidente del Gruppo Ferrari,  l’ing. Piero Ferrari, il Premio Mecenate Dello Sport – “Varaldo Di Pietro”, 2021.

La cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento, che gode del patrocinio del Coni e dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, si svolgerà a Roma il  29 settembre, alle ore 11,00 nel Salone d’Onore del Coni al Foro Italico, alla presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò e di prestigiosi ospiti del mondo dello sport e del giornalismo. L’evento sarà presentato dal vice direttore di RAI SPORT Enrico Varriale.

Il premio, promosso dalla “Fondazione Mecenate dello Sport – Varaldo Di Pietro”, presieduta dal dott. Giovanni Di Pietro, è giunto alla nona edizione e intende dare il giusto riconoscimento a coloro che, in campo nazionale e internazionale, hanno fornito un contributo essenziale per la crescita dello sport e l’esaltazione dei suoi valori universali espressi sia nella pratica delle discipline sportive sia in attività di alto valore sociale e solidale.       

L’Ing Piero Ferrari, vice presidente del gruppo Ferrari, è stato a lungo al fianco di suo padre, Enzo Ferrari, in un proficuo percorso di collaborazione e, come si legge nella motivazione del premio, “attraverso la sua attività e la sua dedizione all’azienda di famiglia è oggi il simbolo di stile, eleganza, competenza, continua ricerca e innovazione, uniti a una lunga ed unica tradizione, che rappresentano alcuni dei più importanti valori racchiusi nel marchio FERRARI”. 

“Abbiamo voluto assegnare il Mecenate dello Sport all’ing. Ferrari in rappresentanza del brand FERRARI, perché questo grandissimo e prestigioso marchio non rappresenta soltanto la storia dell’automobilismo e degli sport motoristici ma perché in essa sono racchiusi i grandi valori che fanno dello sport un grande esempio di vita – afferma Giovanni Di Pietro – L’ing. Piero Ferrari raccoglie al meglio, nella sua figura e nelle sue importanti esperienze professionali, la continuità e la forza di questi valori. Siamo orgogliosi che abbia accettato il nostro riconoscimento e di poterlo consegnare nelle sue mani  e, idealmente, alla storia e a tutto il mondo FERRARI”.                           

Nel corso della cerimonia sarà anche assegnato il premio “Giornalismo, Economia e Sport”, conferito quest’anno a Maria Leitner, giornalista del TG2 e conduttrice di TG2 MOTORI.        

Questa la motivazione completa con cui  il Comitato tecnico, composto da giornalisti ed esponenti nazionali del mondo dello sport, presieduto da Enrico Varriale e Giovanni Di Pietro, ha deciso di assegnare il riconoscimento a Piero Ferrari :

 “Per aver saputo creare e far crescere nel tempo uno dei più noti e prestigiosi simboli dell’Italia nel mondo, non soltanto a livello sportivo, capace nel tempo di suscitare orgoglio, emozione, senso di appartenenza per milioni di italiani e rappresentando un valore assoluto per lo sviluppo degli sport motoristici in Italia e a livello internazionale.

L’Ing Piero Ferrari, vice presidente del gruppo FERRARI, attraverso la sua attività e la sua dedizione al Cavallino Rampante, è oggi il simbolo di passione per il motorsport, continua ricerca e innovazione tecnologica, competenza, stile, eleganza, uniti a una lunga ed unica tradizione, che rappresentano alcuni dei più importanti valori racchiusi nel marchio FERRARI.
Oggi FERRARI rappresenta un marchio di assoluto valore mondiale e, secondo il report Brand Finance 2021 è il marchio più forte al mondo nel settore Luxury & Premium.L’assegnazione del “Mecenate dello Sport” a FERRARI si colloca in un periodo molto particolare, segnato dalle conseguenze della pandemia, in cui la FERRARI ha dimostrato grande vicinanza alla propria comunità locale, attraverso progetti a favore di scuole e ospedali, esaltando ancor più la sua ineguagliabile storia sportiva e industriale. Fra le varie iniziative per contrastare la pandemia, il Cavallino Rampante ha destinato un reparto produttivo degli stabilimenti di Maranello alla produzione di valvole per respiratori polmonari, di cui gli ospedali avevano bisogno per le persone ricoverate in terapia intensiva, e raccordi per maschere di protezione.
Inoltre, il grande impegno a livello produttivo e agonistico di FERRARI, ripreso con grande tempestività e vigore, ha contribuito alla ripresa dell’Italia che, insieme alla FERRARI, ha ricominciato a correre.”

Piero Ferrari succede nell’albo d’oro del prestigioso riconoscimento ad altre importanti personalità quali: Massimo Moratti, Nerio Alessandri, Claudio Ranieri, Timothy Shriver Kennedy, Lavinia Biagiotti e Javier Zanetti.   


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE