fbpx

Il Sottosegretario Costa a Mater Dei Hospital

Puglia

Digitalizzazione e telemedicina a breve

Di  Riccardo Guglielmi

Bari – 9 luglio –   Visita ufficiale del Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute nel Governo Draghi, Andrea Costa,  questa mattina a Mater Dei, l’ospedale di Bari accreditato con il SSN.  

Tra i tanti impegni di programma l’on. Costa ha visitato i reparti di cura, accompagnato da Massimo Miraglia in rappresentanza del Consiglio di amministrazione  e Stefano Porziotta Direttore sanitario. Subito dopo, nella sala riunioni intitolata al compianto Avvocato  Max  Paganini, ha portato il saluto del proprio ministero ai dipendenti presenti. Rispetto per tutti delle norme anti Covid, distanziamento e mascherina.  

«Il nostro è un governo di unità nazionale – ha esordito l’on. Costa – che  ha il compito di fare sintesi e dare al cittadino il meglio. La pandemia ha evidenziato le eccellenze della sanità nazionale ed è anacronistico continuare l’ideologica separazione tra strutture sanitarie pubbliche e accreditate. Grazie al Sistema Sanitario Nazionale. l’aspettativa di vita dei nostri concittadini  è superiore di 5 anni  a quella  delle altre nazioni della UE. Dobbiamo solo migliorare l’efficienza. Le armi vincenti saranno digitalizzazione e telemedicina». 

«Noi ci siamo e siamo pronti- è stata la risposta di Massimo Miraglia – ad essere coinvolti per offrire alle persone che chiedono aiuto, assistenza e cure di qualità. Non ci spaventa la battaglia per liste di attesa e mobilità passiva»

Efficienza, qualità e umanizzazione delle cure sono gli indirizzi che la Direzione Generale  e Sanitaria trasmettono quotidianamente alle donne e agli uomini che con orgoglio e grande spirito di servizio lavorano in Mater Dei Hospital.

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Redazione Radici

Dello stesso autore 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE