fbpx

In cosa consiste l’accordo tra il creatore dell’iPhone e Ferrari 

Economia e Finanza

Jony Ive, ex capo del design di Apple, collaborerà con Exor e Maranello. Per il Financial Times lavorerà alla prima supercar elettrica. Breve storia di LoveFrom, la società che ha fondato nel 2020 

Ferrari

Era il 2019 quando Jony Ive, capo del team del design di Apple, ha lasciato Cupertino dopo oltre 20 anni per lanciare LoveFrom, un collettivo di creativi che lavora alla qualità dei prodotti delle aziende.

Secondo quanto riporta oggi il Financial Times, Ive aiuterà Maranello nella realizzazione della prima Ferrari elettrica, il cui lancio è previsto nel 2025, come annunciato lo scorso aprile da John Elkann: “Ferrari rappresenta una prima, emozionante occasione per fare grandi cose costruendo insieme il nostro futuro”, ha commentato ieri Elkann, mentre Ive, in un commento con il sodale Marc Newson, ha commentato: “Come proprietari e collezionisti di Ferrari, non potremmo essere più felici di collaborare con questa straordinaria azienda”. 

Perché LoveFrom

Il nome, come ha spiegato lo stesso Ive al Financial Times, è stato ispirato da una frase di Steve Jobs, che “nel corso di una riunione con i dipendenti, disse che una delle motivazioni fondamentali di un’azienda sarebbe dovuta essere quella di produrre le cose con amore e con cura, anche se, con ogni probabilità, non si incontreranno mai le persone per le quali si realizzano i prodotti, o non gli si stringerà mai la mano”. Ive ha spiegato di essersi ‘immedesimato’ con quella descrizione, decidendo di chiamare la propria azienda LoveFrom.

Non ci sono molti dettagli che chiariscano in che modo LoveFrom lavori nelle sue partnership: l’azienda non ha al momento un sito e se lo si cerca online si viene rimandati a un portale creato da un designer che cerca solo di essere notato da Ive. Nella nota diffusa con Ferrari e Exor si legge che la società esplorerà una serie di progetti creativi nel business del lusso”. Per definire meglio il quadro toccherà attendere.

Twitter: @arcamasilum 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE