fbpx

Kiev offre alla Cina “il ruolo di garante della sicurezza”

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 04:39

Venti civili tirati fuori dall’acciaieria di Mariupol. Il portavoce di Erdogan incontra Zelensky. Il premier Johnson: “Più impegnato che mai a rafforzare l’Ucraina e garantire che Putin fallisca”.

© YASUYOSHI CHIBA / AFP – Carro armato ucraino

AGI – Il portavoce di Erdogan a Kiev per incontrare il presidente Zelensky. Lo ha riferito Ankara, precisando che ad accompagnarlo c’era il vice ministro degli Esteri turco, Sedat Onal, ma senza dare ulteriori dettagli della visita. La Turchia è impegnata negli sforzi di mediazione per mettere fine alla guerra in Ucraina: ha ospitato un incontro tra le delegazioni russa e ucraina a Istanbul e un altro ad Antalya tra i ministri degli Esteri Sergei Lavrov e Dmytro Kuleba. Lo stesso Erdogan sta lavorando per organizzare un summit tra i due presidenti, Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky.

Sul campo, Odessa è stata attaccata e l’aeroporto ha subito gravi danni. A Mariupol il battaglione Azov annuncia di aver tirato fuori dall’acciaieria assediata venti civili.

In un’intervista, il ministro degli esteri ucraino Dmitro Kuleba ha ‘offerto’ alla Cina il ruolo di garante per la sicurezza, mentre il premier britannico Boris Johnson si è detto  “Più impegnato che mai a rafforzare l’Ucraina e garantire che Putin fallisca”.


Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube