fbpx

La musica migliora il sonno degli anziani

Scienza&Tecnologia

Uno studio della National Chiao Tung University dimostra che la musica rilassante induce a sonni più tranquilli rispetto a melodie più ritmate.

Ascoltare la musica prima di andare a dormire potrebbe migliorare la qualità del sonno per le persone anziane. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista American Geriatrics Society, condotto dagli scienziati della National Chiao Tung University, che hanno eseguito cinque indagini randomizzate per valutare l’impatto della musica sul sonno delle persone in età avanzata.  

Stando ai risultati del team, gli anziani che ascoltano musica tendono a essere associati a una qualità del sonno significativamente migliore rispetto a chi non si dedica a queste pratiche. La predilezione per la musica rilassante, inoltre, sembrava indurre sonni più tranquilli e più profondi rispetto all’ascolto di melodie più ritmate.

“Lasciarsi coinvolgere dalla musica – sostengono gli autori – rappresenta una strategia efficace, economica e di semplice attuazione, potenzialmente in grado di migliorare il benessere delle persone in età avanzata”. I ricercatori sottolineano che l’ascolto di musica per più di quattro settimane ha mostrato risultati particolarmente significativi in termini di qualità del sonno.

“La musicoterapia – concludono gli scienziati – potrebbe essere la prima linea di terapia da raccomandare agli anziani con disturbi del sonno, e potrebbe ridurre la necessità di assumere sedativi o farmaci per indurre sonnolenza”.

AGI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE