fbpx

La rivoluzione del 4 x 4 made in Italy

Attualità & Cronaca

Rialzi 4 x 4 Evo srl, leader nel mondo per i Rialzi Panda con prodotti garantiti e certificati; ecco l’unica azienda che utilizza l’immagine del panda accanto al logo

L’azienda Rialzi 4 x 4 Evo srl viene concepita inizialmente, nel 1992, anno in cui la passione per i motori e, nello specifico, per la mitica Panda inizia a dare dei frutti. La compagnia in questione è, difatti, rinomata in tutto il mondo per la sua serietà, con prodotti certificati al 100% e che possiedono una garanzia che parte da 2 e si estende fino a ben 5 anni. Sono gli inventori ufficiali nel mondo dei rialzi per auto.

Nelle specifiche tecniche è doveroso rammentare che gli ammortizzatori vengono utilizzati nelle competizioni per il Panda Raid, il raduno amatoriale annuale di corse automobilistiche a lunga distanza ove alcune centinaia di squadre si cimentano a percorrere migliaia di chilometri tra la Spagna e il Marocco, una challenge che termina a Marrakech, appunto in Marocco.

Un lavoro certosino, quello compiuto dalla compagnia, la quale, dopo anni di incessanti studi accurati e modifiche è riuscita a raggiungere il suo traguardo: realizzare delle stupende modifiche che, al contempo, riescano a risultare anche di facile montaggio.

L’azienda, ormai presente nel mercato da 20 anni, è l’unica a poter utilizzare l’immagine del panda affiancato al proprio logo. Successivamente, nel corso degli anni, molteplici realtà hanno tentato di imitare il suo famoso rialzo, ma la continua e progressiva espansione, esportazione e il costante utilizzo del prodotto nel mondo da parte dei piloti durante le competizioni di rally non fa altro che confermare la solidità della compagnia.

Inoltre, è necessario evidenziare un ammirevole ed esemplare gesto che la medesima ha compiuto durante il picco della pandemia da Coronavirus; nello specifico, ha sostenuto diverse fondazioni con il solo fine di contribuire a sostenere la ricerca del vaccino per contrastare il Covid.

Eleonora Boccuni


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE