fbpx

La Sibilla di Melinda Miceli

Arte, Cultura & Società

Pubblicato da:

alle ore: 20:30

E’ in uscita la nuova versione dell’antologia poetica internazionale La Sibilla di Melinda Miceli, nota Scrittrice e Critico d’arte, targata Ediciones Matrioska. Melinda Miceli di recente vincitrice anche del premio di poesia araba “La fenice” e inserita nell’albo d’oro della poesia di Wikipoesia (Wikipedia) con il componimento Ode a Virgilio. La duplice porta.

 Blasonata Autrice di 18 saggi didattici per intenditori, pluripremiata come saggista, critico d’arte, romanziera di testi pluripremiati come Primadonna in Sicilia e La Catedral del alma, diffuso in Spagna e in America Latina. Giornalista, Scrittrice di reportage di viaggio, Critico d’arte internazionale, Vicario dei Templari Federiciani per la Cultura e l’arte, Ambasciatrice onoraria internazionale di Ediciones Matrioska, ente Proloco Puglia, direttore artistico onorifico del Corriere Nazionale, Premio Giotto, Ippogrifo d’oro etc… è l’Autrice italiana mietitrice di importanti premi istituzionali e cariche onorifiche tra cui Donna Siciliana dell’anno dal 2015 al 2017 e una laurea honoris causa di Canterbury università, Certificato Premio Sicilia Cultura 2017, Premio Valle dello Jato, Premio Arte Pentafoglio 2017, 2016, Premio Letteratura Città di Acireale, Ippogrifo d’oro 2017 per la letteratura, Certificato di merito istituzionale 2018 alla carriera Ars Magistris, Sigfrido d’oro alla carriera, Premio Cultura Sicilia 2020, Premio Contessa d’Istria, Premio Lucio Dalla 2022 etc… È stata docente di Arte, Storia, letteratura, scrittura creativa e marketing turistico in master post laurea. Da qualche mese anche presidente onorario Italia Dipartimento arte cultura e spettacolo di Anildd Associazione nazionale invalidi del lavoro e disabilità diffusa.

Scrive il noto scrittore inglese Darren Lorente-Bull nella Sua prefazione (Londra, 2020) :

La poetessa Melinda Miceli, come una sacerdotessa degli Antichi Misteri, ci sorprende e ci rapisce con versi che ricordano Dante, D’Annunzio, Foscolo. La magia dei versi nasce da una personalità letteraria enigmatica e misteriosa che appare come la reincarnazione di molti famosi poeti italiani. In questa profonda e pregiata antologia poetica, Melinda Miceli ci regala poesie della tradizione sapienziale e misterica: Sirio, Alchimia, L’Oracolo di Delfi, La Sibilla, Lo specchio del Karma, Omaggio a Notre Dame, La Maddalena Templare oltre a poesie d’amore ed ermetiche come Inferno e Paradiso, Visione alchemica, L’Efebo, L’amore non aspetta altre vite e Lo specchio dell’anima, L’eco dell’acqua”.

Le poesie d’amore, dantesche, pitagoriche ed  ermetiche di Melinda Miceli saranno pubblicate in un’antologia d’arte internazionale da Ediciones Matrioska per tutti i paesi di lingua spagnola.

Riportiamo anche la prefazione della poetessa Alessandra Marinacci: “La Dama della Cultura Melinda Miceli come novella Beatrice, protegge il Viaggiatore nella Selva dell’esperienza terrena per condurlo/a nei Luoghi Alti. Questa è una costante miceliana che “usa” miti, arte visiva, eros e luce di vetrate gotiche, mescolandole per arrivare all’Oro senza farsi toccare dalla pesantezza del piombo. Il segreto dell’Opera viene poi  rivelato con parole di cristallo. Una rara e pregiata alchimia! Ora, taccio e Vi lascio davanti alla Bellezza della vera poesia”.

Una foto della poetessa in copertina per raffigurare l’imago della Sibilla, la donna dall’arcano intuito che sa attraversare tutti i misteri come una magnifica guerriera e sacerdotessa di segreti magici e ancestrali: Amore eterno, morte, Alchimia, luoghi come Delfi e l’Averno. Posto così un  tassello culturale storico nella poesia che ha fatto già di questa raffinata antologia il primo libro contemporaneo di poesia riconosciuto dalla critica “indottrinato” e rivolto agli adepti, riproponendo l’estetica lessicale del poeta vate dantesco e dannunziano, rivisitata da una visione epocale del nostro tempo. La copertina è opera dell’artista Sandro Masala.

La soprano internazionale Dominika Zamara canterà alcune di queste magiche poesie musicate dal maestro Felice Iafisco, durante le sue esibizioni pubbliche.

Di seguito una Poesia tratta dall’antologia internazionale La Sibilla di Melinda Miceli

  Lo specchio del karma

In me è annegato lo specchio

celato al futuro delle ombre

e da una velatura stregato

in una cicatrice del vetro giace

l’occhio del tempo incrinato.

Non riflette più alcun volto

nubi diafane nell’aria afosa…

e polvere di stelle impetuosa.

Si specchia qui la vanità in posa…

di fronte a me stessa interrogata

ma per capire invero

mi sono dunque allontanata.

Gemono istanti riflessi nel viso,

e le forbici del tempo insidiose

che raffreddano le mie brame

 gridando innanzi alla visione.

Ogni sua linea nega la vita

 e si fa scelta adesso piegarsi

 davanti alla primeva ferita

che non accetta illusione.

Il viso opalino della donna

Illumina due opposti mondi

ricami di ego ed enigmi,

e la Serenissima Opera

s’ammira emersa dal sogno

nella tua bocca sigillata.

Immagine fantasma,

nella tua cornice rinata

c’e’ il vuoto che abita

nel cerchio scavato

degli occhi del cristallo

e la figura dell’uomo che

vive lontana e nel sogno

sembra solo di passaggio.

Cav. Martino Sgalambro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube