fbpx

Lavoro e futuro: l’importanza delle digital soft skills

Attualità & Cronaca

Nei prossimi anni le professioni subiranno una notevole trasformazione e molti posti di lavoro potrebbero rimanere vacanti a causa di una scarsa preparazione generale, specialmente in ambito digitale. Per competere nel mondo del lavoro del futuro è fondamentale sviluppare le capacità trasversali che consentono di utilizzare efficacemente i nuovi strumenti digitali.

woman using a smartphone while fronting a macbook pro and black ipad
Photo by picjumbo.com on Pexels.com

Quando parliamo di lavoro uno dei temi di interesse riguarda le competenze digitali. Numerosi studi ci dicono che nel prossimo futuro oltre 8 lavori su 10 richiederanno questo tipo di capacità, sia nella loro forma base, che diventerà fondamentale, sia nelle abilità più specifiche.

La trasformazione è già in corso: alcune professioni prima sconosciute sono già nate e sono ancora in parte inesplorate, ma altre ancora, attualmente ignote, verranno alla luce.

Abbiamo già parlato precedentemente della difficoltà di alcune aziende nel trovare i candidati ideali, e sebbene alcune volte la colpa sia stesso dell’azienda, dall’altro lato appare fondamentale aggiornare e coltivare costantemente le proprie digital skills. Per descrivere le competenze digitali possiamo prendere in prestito la definizione proposta nel 2006 dal Parlamento Europeo: “La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle ICT (Information and Communication Technologies, Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione): l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet”. 

LE NUOVE PROFESSIONI RICHIEDERANNO UN’ALTA COMPETENZA DIGITALE, MA NOI SIAMO ANCORA INDIETRO

In questo approfondimento vedremo quali sono le competenze di base, definite “digital soft skills“, e perché è importante formarsi e interessarsi all’argomento. Per comprendere meglio lo stato in cui ci troviamo è utile analizzare i risultati del Digital Economy and Society Index 2020, report annuale rilasciato dalla Commissione Europea, che misura e monitora l’andamento dei paesi appartenenti all’UE in fatto di competitività digitaleL’Italia si posiziona quart’ultima, avanti soltanto a Romania, Grecia e Bulgaria.
Un risultato grave considerando quanto emerso dal report “Future of Jobs 2020” presentato durante l’ultimo World Economic Forum: la domanda per le nuove professioni ad alto livello di digitalizzazione è destinata a crescere esponenzialmente nei processi di produzione (sia di beni che di servizi)Per essere dunque appetibili nel mondo del lavoro, è imprescindibile migliorare le proprie abilità digitali.

NON SOLO INFORMATICA: OGNI FUNZIONE AZIENDALE SUBIRA’ LA TRASFORMAZIONE DIGITALE

Vivere ed essere appetibili nell’era del digitale non è solo una sfida, ma una necessità. Tanto le organizzazioni, quanto le singole risorse, devono capire che quasi tutte le figure professionali sono colpite da questa trasformazione: dall’HR al marketing, passando per la logistica, arrivando a tutte le funzioni aziendali.

Fermo restando che ogni lavoro, nelle sue specificità, è caratterizzato da una serie di competenze esclusive, la preparazione trasversale (lo sviluppo delle capacità comunicative e di team management) e le competenze digitali (hard e soft skills) sono fondamentali per trovare lavoro e per svolgerlo correttamente e al meglio.

photo of female engineer working on her workspace
Photo by ThisIsEngineering on Pexels.com

DIGITAL SOFT SKILLS: QUALI SONO

KNOWLEDGE NETWORKING

Con questa digital soft skill si intende la capacità di reperire, individuare, organizzare, salvare e condividere le informazioni fruibili online all’interno di reti e comunità virtuali.

Rientrano in queste capacità attività come:

  • navigare in rete, utilizzare i motori di ricerca, filtrare i dati, le informazioni e i contenuti;
  • valutare le informazioni rintracciate, sviluppare contenuti digitali, integrare, condividere, linkare ed elaborare gli stessi contenuti;
  • gestire i dati e condividere attraverso le tecnologie digitali (cloud, programmi di condivisione, etc.)

VIRTUAL COMMUNICATION

Con la virtual communication intendiamo la capacità di interagire efficacemente con le tecnologie digitali, collaborare attraverso queste tecnologie, gestire la propria identità digitale negli ambienti virtuali e strutturare contenuti digitali.

Questa skill permette, a chi la padroneggia, di utilizzare una vasta gamma di media digitali per comunicare con gli altri e relazionarsi negli ambienti virtuali utilizzando le modalità più idonee a seconda della specifica necessità.

Rientrano in queste capacità attività come:

  • l’utilizzo di software di videoconferenze online o l’uso di applicazioni di messaggistica istantanea;
  • impostare gli accessi alle cartelle di rete, impostare una newsletter, salvare le password, collaborare attraverso le tecnologie digitali e interagire con esse;
  • gestire l’identità digitale:
  • avere uno occhio grafico e impostare i contenuti in modo visuale.

DIGITAL AWARENESS

Con questa skill si intendono le capacità di comprendere il corretto uso degli strumenti digitali con il giusto equilibrio tra vita professionale e privata.

Rientrano in queste capacità attività come:

  • saper scrivere una mail, utilizzare i caratteri e i toni giusti, conoscere e rispettare la Netiquette (il galateo della rete);
  • proteggere i dispositivi, proteggere i dati personali e la privacy;
  • tutelare la salute e il benessere personale in relazione alle attività online e lavorative.

SELF EMPOWERMENT

Con questa skill si fa riferimento al possesso delle conoscenze necessarie per risolvere problemi più o meno complessi attraverso l’utilizzo consapevole di strumenti e soluzioni digitali.

Rientrano tra le varie competenze attività come:

  • risolvere problemi tecnici, risolvere le complicazioni legate alla rete, sapersi collegare a una rete esterna e/o interna;
  • identificare i gap di competenza digitale;
  • essere elastici mentalmente, utilizzare la creatività per risolvere le criticità attraverso le opportunità offerte dal digitale;
  • identificare i bisogni tecnologici.
code coding computer cyberspace
Photo by Pixabay on Pexels.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE