fbpx

Le grandi occasione per far conoscere la tua musica : Sanremo Discovery e Television Song Contest 2022

Eventi, Musica & Spettacolo

Intervista a Fulvio Greggio

A cura di Daniela Piesco

Non è mai troppo tardi per essere apprezzati. Dopo il successo dell’anno scorso ritornano le vetrine promozionali discografiche e televisive per emergenti, ideate dal chitarrista Mario Greco, che hanno come scopo quello di sostenere la cultura musicale dei giovani impossibilitati ad emergere per mancanza di spazi e strutture.

Il Corriere Nazionale(www.corrierenazionale.net) è lieto di inaugurare un ciclo di interviste a tutti gli emergenti che saranno presenti agli Eventi E.D.M. ‘Sanremo Discovery ‘ e ‘Television Song Contest 2022 sotto la direzione artistica di Mario Greco al fine di dare spazio e voce ai giovani talenti italiani che hanno il coraggio di mettersi in gioco .

L’intervista

1)Partiamo dalla scintilla: quando nasce la tua passione per la musica?Se dovessi descrivere te stesso, cosa diresti?Quando hai cominciato a percepire te stesso come Artista?

Quando metti passione, coraggio e dedizione in quello che fai si può dire che c’è volontà. Quella la metti in gioco e se sei bravo ottieni risultati. Ma se hai la fortuna di avere un un sogno, un desiderio o un ambizione, allora in quel caso hai un dono. I doni di questo tipo non vanno mai abbandonati. Quando ho visto in me la presenza forte di ambizione e desiderio di rinascere sotto un altra forma, da cantante e cantautore, ho capito che era la mia strada.

2)Qual è il tuo sogno o aspirazione, cosa vuoi veramente?

Vorrei essere un uomo libero.
Libero dagli schemi standardizzati della società, libero dai vincoli invisibili che purtroppo ci governano ogni secondo della nostra vita. La musica che scrivo, insieme al testo mi permette, anche solo per il tempo di un brano di 3 minuti di staccare la spina e sentirmi veramente libero.

3)Come nasce una tua opera? Cos’è per te l’ispirazione?Qual è il messaggio implicito nelle tue canzoni, cosa vuoi trasmettere?

Di solito quando compongo un brano parto da un motivo melodico che ho in testa. Questo avviene in momenti casuali della giornata mentre mi occupo di faccende di tutti i giorni. Registro e modifico la melodia. Quando sono soddisfatto cerco di capire che sentimenti mi suscita questo motivo. In base a cosa provo in quel momento cerco di scrivere parti della mia vita che sono affini con la musica. In questo modo è più facile che il mio vero sentimento venga trasmesso.

4)Qual’é secondo te una band emergente che faremmo bene ad ascoltare?

Se si parla di band ho sicuramente apprezzato i “Mina Noric”. Come artisti italiani della scena rap/trap invece la “Samsara Fam” con i suoi artisti; flykush, hoodyskim, drillo e altri stanno facendo un gran bel lavoro.

5)Come descriveresti la piazza musicale italiana?

Ma a me non dispiacerebbe affatto suonare nelle piazze. Haha. A parte gli scherzi se si prende in considerazione le radio nazionali si sente tanto pop, indy e rap/trap. Il rock italiano manca un po.

6) Qual’é il tuo cavallo di battaglia o meglio che genere di musica fai?

Ovviamente rock!!
Attualmente ho 2 brani nel mio repertorio, più il terzo che presenterò a Sanremo Discovery il 5 Febbraio.Il 12 Gennaio è uscito il nuovo singolo dal titolo :”Ti Hackero il Sistema”. Ascoltatelo su spotify. Sicuramente mi rappresenta.

7)Qual’é Il libro più bello che hai letto o quello che ti ha cambiato la vita o almeno modo di pensare?

Sembrerà un po particolare ma il libro che più di tutti mi ha davvero cambiato è “l’arte della guerra” o “sun tzu” un manuale militare cinese su come gestire le battaglie. Nonostante sia incentrato su metodi di battaglia del passato i riferimenti a situazioni di tutti i giorni sono evidenti.

8)Chi ti ha ispirato nella tua carriera?Quali sono i riferimenti artistici e culturali che ti hanno maggiormente influenzato nel corso del tempo?

Steve Jobs, i MUSE, e tanti altri.
Steve Jobs Era un personaggio unico e ne sono stato attratto per molto tempo. Il modo di comunicare, la luce negli occhi mentre presentava e il carattere unico che lo contraddistingueva. Musicalmente invece i MUSE sono stati e sono il gruppo musicale che ho apprezzato di più.

9)Come pensi che un giovane artista possa oggi “districarsi” all’interno del panorama musicale contemporaneo?Cosa pensi dei talent?

Come ho detto all’inizio se hai un dono non devi gettarlo o rifiutare la tua natura.
Devi cercare di conoscere te stesso meglio. Lasciarti andare alla tua essenza e viverla. Ricette non ce ne sono. Di certo avere un po di umiltà e voglia di conoscere e imparare aiuta.

10)Progetti in cantiere?

Il 2022 sicuramente sarà movimentato.
12 gennaio :”Ti Hackero il Sistema”
5 febbraio :” Le Scuse”
Marzo(data da definire):”La Mascherina”
Per il resto continuare a scrivere altri brani.

 Daniela Piesco


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YouTube