fbpx

L’economia russa sta facendo i conti con la guerra delle sanzioni

Mondo

Written by:

Oleg Buklemishev

Il funzionamento dell’economia russa è severamente compromesso. Gli introiti derivanti dalla vendita di petrolio e gas in Occidente stanno diminuendo poiché i gasdotti esistenti e le altre tradizionali rotte di esportazione sono bloccate. In più, gli ulteriori futuri embarghi dell’Ue minacciano di compromettere ancora di più questa via di esportazione. In secondo luogo, l’estrazione stessa diventerà sempre più difficile a causa dell’indisponibilità di tecnologie e partnership strategiche e la Russia non è in grado di sviluppare nuovi giacimenti di petrolio e gas. Infine, a causa delle sanzioni i fondi in valuta estera non possono più essere depositati nella forma delle principali valute di riserva e andrebbero trattati in modo speciale per evitare il congelamento dei beni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube