fbpx

L’ombra del racket della prostituzione dietro l’omicidio di Sarzana

Attualità & Cronaca

Pubblicato da:

alle ore: 06:58

Una donna albanese di 35 anni è stata uccisa e gettata in un torrente.

© Agf
– Un carabiniere del Ris

AGI – Potrebbe essere legato al racket della prostituzione l’omicidio di Nevila Pjetri, la donna di 35 anni trovata morta ieri a Sarzana. È una delle ipotesi su cui stanno lavorando i carabinieri, coordinati dal pm Monica Burani. Quel che finora è emerso, è che la donna è stata picchiata e ha provato a difendersi, finché non è stata raggiunta da un colpo dietro l’orecchio sinistro sferrato con un corpo contundente.

I carabinieri hanno sequestrato le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, per ricostruire le ultime ore di Nevila Pjetri e provare a risalire all’assassino, al momento ricercato tra Toscana e Liguria. Intanto domani verrà eseguita l’autopsia sul cadavere, per chiarire le cause del decesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube