fbpx

Milano – Il vento forte ha danneggiato Stazione Centrale e Castello Sforzesco

Attualità & Cronaca

Pubblicato da:

alle ore: 02:59

 

Raffiche fino a oltre 90 chilometri l’ora flagellano dalla mattinata la città. Le autorità raccomandano di evitare gli spostamenti se non necessari.

 

AGI – Il forte vento, con raffiche fino a oltre 90 chilometri l’ora, che sta flagellando dalla mattinata Milano, ha provocato danni in tutta la città e ‘super lavoro’ per i Vigili del Fuoco con centinaia di interventi. Un uomo di 76 anni è rimasto gravemente ferito a Settala, nel Milanese.

Tanti gli alberi caduti e danni si registrano anche in luoghi ‘simbolo’ come la Stazione Centrale e il Castello Sforzesco. Cadute anche le bandiere all’ingresso del Consiglio regionale. In stazione è caduto un pezzo della copertura del tetto. Tegole divelte invece sul tetto del Castello dove è caduto anche il parafulmine.

Le autorità raccomandano di “evitare gli spostamenti se non necessari e, nel caso di utilizzo del mezzo privato, evitare i viali alberati e la prossimità a ponteggi edili”.  L’Amministrazione comunale ha anche “provveduto a chiudere gli accessi ai parchi pubblici”.

vento Milano danni Stazione Centrale Castello
© AGI

Stazione centrale di Milano

I condomini privati sono chiamati ad informare i propri condomini per evitare cadute di materiali dai balconi. È operativo intanto il Centro operativo comunale (Coc) che ha attivato i monitoraggi, le segnalazioni e i controlli necessari.

Il 76enne di Settala è rimasto ferito in strada Cascina Baialupa, schiacciato per il forte, da un albero durante le operazioni di potatura. L’uomo ha riportato un trauma cranico, al volto, e alle gambe e la frattura del piede. E’ stato soccorso e trasportato in codice rosso all’ospedale San Raffaele.

A Segrate evacuato un asilo nido il cui tetto si è divelto. Nel Varesotto, a Laveno Mombello, chiuso il drive in vaccinale anti covid.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube