fbpx

Morto a 103 anni lo scienziato James Lovelock autore dell’Ipotesi Gaia

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 05:04

Appassionato climatologo e ispiratore dei movimenti ambientalisti nella sua opera degli anni ’70 Ipotesi Gaia concepiva la vita sulla Terra come un sistema autoregolante di organismi che interagiscono tra di loro e l’ambiente inorganico.

© JACQUES DEMARTHON / AFP
– James Lovelock

 

AGI – È morto lo scienziato britannico, James Lovelock, autore negli anni ’70 dell’Ipotesi Gaia.

Lovelock è deceduto ieri martedì, il giorno del suo 103esimo compleanno, a casa circondato dalla sua famiglia.

Appassionato climatologo, ispiratore dei movimenti ambientalisti, tra i primi a denunciare la presenza dei fluorocarburi nella stratosfera e che i combustibili fossili sono una minaccia per il clima, Lovelock due anni fa aveva detto che il pianeta è all’ultimo 1 per cento della sua vita.

L’Ipotesi Gaia concepisce la vita sulla Terra come un sistema autoregolante di organismi che interagiscono tra di loro e l’ambiente inorganico, un complesso sistema sinergico e autoregolante che aiuta a mantenere e perpetuare le condizioni per la vita sul pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube