fbpx

Nuove opportunità formative all’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone

Calabria

Pubblicato da:

alle ore: 09:59

Nuove opportunità formative: a partire dal 27 maggio sarà attiva l’affiliazione dell’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone all’Oxford Test of English per la certificazione delle competenze linguistiche e comunicative in Lingua Inglese.

 

prof. Romano Pesavento

Referente funzione strumentale comunicazione

L’IC “Vittorio Alfieri” si distingue sempre sul nostro territorio per l’attuazione di strategie didattiche innovative ed efficaci in funzione del raggiungimento del successo formativo e del conseguimento delle competenze di cittadinanza dei propri alunni; tra le tante iniziative di carattere didattico che hanno  caratterizzato l’anno scolastico che volge al termine, si segnala il progetto di preparazione alla certificazione delle competenze in Lingua Inglese in orario curricolare e l’affiliazione dell’istituzione scolastica  all’Oxford Test of English, al fine dello svolgimento delle relative prove di accertamento nello stesso Istituto.

A tal fine è stato effettuato in questi giorni il collaudo del laboratorio linguistico per accertarne l’idoneità allo svolgimento delle prove e, per il 27 maggio prossimo, è prevista l’omologazione del laboratorio che consentirà di sostenere e somministrare i test, riconosciuti dall’Università di Oxford, volti alla certificazione linguistica con valore internazionale. Il raggiungimento di tale riconoscimento è stato possibile grazie all’impegno e alla dedizione del prof. Antonio Luigi Marano, in servizio presso la scuola, referente del progetto.

Oggi la conoscenza dell’inglese è sempre più da considerarsi un requisito fondamentale per la crescita professionale e per le possibilità occupazionali connesse, di gran lunga superiori, sia in Italia che all’estero, per quanti riescano a esprimersi correttamente nella lingua anglosassone. Nonostante la nostra provincia non sia tra quelle più favorite dallo sviluppo economico e infrastrutturale, alcune realtà scolastiche, come l’IC “Vittorio Alfieri”, cercano comunque di promuovere una cultura sovranazionale e migliorare requisiti e prerequisiti dei propri studenti allo scopo di renderli competitivi nel prosieguo dei propri studi. Pertanto il traguardo raggiunto va considerato come estremamente lusinghiero e foriero di ulteriori sviluppi positivi per tutta la comunità cittadina.

I test potranno misurare le competenze di tutti gli studenti, dal livello A1 al B2 del CEFR (Quadro Comune Europeo di Riferimento), e riguarderanno le quattro abilità: Speaking, Reading, Listening e Writing. È possibile sostenere il test completo o affrontare separatamente i quattro moduli. Gli allievi che parteciperanno riceveranno un certificato attestante il punteggio e il livello raggiunto.

Durante l’anno scolastico 2021/2022, in via sperimentale, ha partecipato al progetto di formazione curricolare la classe I sez. C (Scuola secondaria di I grado); visti i risultati raggiunti, dal prossimo anno scolastico l’attività verrà estesa gradualmente a tutte le classi.

Il percorso è in collaborazione con l’International Language School, diretta dalla prof.ssa Ida Parise, docente e ricercatrice di Linguistica Applicata presso l’Università di Londra.

Sempre nel campo dell’uso di strategie innovative per l’apprendimento delle lingue straniere, nell’a.s. 2021/22 L’I.C. V. Alfieri ha aderito al progetto CLIL “Helping Mother Nature Compost Faster: Using Chemistry To Transform Trash Into Treasure” (Aiutare madre natura a compostare più velocemente, usando la chimica per trasformare i rifiuti in tesoro), in partenariato con l’UNICAL. La metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning) si basa sull’apprendimento integrato delle strutture e funzioni della lingua straniera considerata e dei contenuti della disciplina non linguistica, al fine di far abituare gli studenti a un approccio pluridisciplinare al processo di apprendimento-insegnamento, in grado di sviluppare contemporaneamente competenze linguistiche e comunicative in una lingua diversa dalla lingua madre (in questo caso l’inglese), competenze specifiche nella disciplina non linguistica e competenze trasversali a livello avanzato. La classe III sez. E della scuola secondaria di primo grado ha approfondito le tematiche relative alla responsabilità ambientale mediante approccio CLIL, guidata nell’innovativo percorso formativo dalle docenti Assunta Liotti (Scienze) e Maria Anna Liperoti (Inglese). Un altro risultato lusinghiero riportato da una realtà scolastica sempre attenta alle problematiche culturali, sociali e civiche della nostra società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube