fbpx

Omicidio Cerrato: 4 persone in stato di fermo

Cronaca

Quattro persone si trovano in stato di fermo presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Napoli perché ritenute responsabili della morte di Maurizio Cerrato, il 61enne ucciso a Torre Annunziata lunedì sera a causa di un litigio per motivi di parcheggio.

Maurizio Cerrato, custode del Parco archeologico di Pompei, è stato brutalmente aggredito e accoltellato al torace dopo aver protestato per l’occupazione abusiva di un parcheggio. I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Torre Annunziata, dopo aver visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza e aver fatto dei sopralluoghi nell’area di sosta privata di via IV Novembre dove è avvenuto il delitto, sono giunti alla conclusione che l’aggressione mortale a Cerrato sia stata causata per mezzo di un compressore portatile e da un’arma da taglio.

Al momento è stato rinvenuto dalla forze dell’ordine solo il compressore. Si è ancora alla ricerca del coltello.

 

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE