fbpx

Perché le pubblicità sulla velocità della fibra non dicono la verità

Economia & Finanza

Pubblicato da:

alle ore: 05:45

L’Authority ha spinto Iliad, Vodafone, Fastweb, Telecom, Planetel e Unidata a modificare gli slogan che promettono una connessione fino a 2,5 giga che non può essere raggiunta.

©  (Afp) –  Fibra ottica

 

AGI. – L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha ottenuto che Iliad, Vodafone, Fastweb, Telecom, Planetel e Unidata, operatori di telefonia fissa attivi sul territorio nazionale, smettano di pubblicizzare una velocità di navigazione su Internet a 2,5 giga con la fibra.

Tutti gli operatori hanno modificato la grafica e integrato il contenuto delle informazioni sulla velocità di navigazione raggiungibile precisando, nella pagina di presentazione delle offerte, che i 2,5 Giga sono “suddivisi tra Wi-Fi e porte Ethernet”, la velocità “non è raggiungibile con un singolo dispositivo” e che “sommando la velocità delle porte ethernet e/o del Wi-Fi si raggiunge la velocità massima di 2,5 Giga”, o ancora che questa velocità si può raggiungere solo con dispositivi predisposti con il Wi-Fi più avanzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube