fbpx

Perchè Macron non teme la Gauche

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 09:50

Elezioni in Francia, testa a testa sinistra-Macron, ma il presidente non ha timori e vede la maggioranza, sebbene secondo le prime proiezioni la coalizione governativa potrebbe non arrivare alla soglia dei 289 seggi,  dovendo quindi necessariamente cercare l’alleanza con qualche altro deputato. Bene Marine Le Pen, intorno al 19% in crescita rispetto a cinque anni fa, eliminato Èric Zemmour.

In questo quadro, si sviluppano le evidenti contraddizioni della sinistra della Nupes, la quale guadagna punti al primo turno delle elezioni legislative, ma rischia un “fronte anti-Mélenchon”.

Un vantaggio per il primo turno elettorale può diventare infatti una difficoltà nel secondo. Questo è il paradosso che Jean-Luc Mélenchon e i suoi partner della Nuova Unione Popolare Ecologica e Sociale (Nupes), che riunisce La France insoumise (LFI), il Partito Socialista (PS), il Partito Comunista Francese (PCF) e Europe Ecologie-Les Verts (EELV), dovranno risolvere.

Nella serata di domenica 12 giugno, dalle urne si è palesata per l’alleanza di sinistra l’alettante possibilità di una sfida con la coalizione presidenziale Ensemble! (25,82% dei voti contro il 26,11% di Nupes, secondo Le Monde). Tuttavia, i gauchisti dovranno affrontare una situazione senza precedenti: con il rischio di veder nascere contro di loro una sorta di cordone sanitario, un “fronte anti-Mélenchon”.

Il fronte degli incerti o di coloro che al primo turno si sono astenuti sarà decisivo per stilare il verdetto finale, l’europeista Macron sa di essere più rassicurante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube