fbpx

Pfizer: FDA chiede  al giudice federale di trattenere i dati del vaccino fino al 2076

Ambiente & Salute

Il 15 novembre FDA  ha chiesto ad un giudice federale di concedergli  tempo fino al 2076 per la pubblicazione integrale dei documenti in suo possesso relativi all’approvazione del vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19.

 
di Silvia Pedrazzini
 

Sebbene il  titolo sembri un clickbait,  si tratta di una richiesta  che la Food and Drug Administration  ha fatto ad un giudice federale.

Il 15 novembre 2021,  FDA  ha chiesto ad un giudice federale di concedergli tempo fino al 2076 per la pubblicazione integrale dei documenti in suo possesso relativi all’approvazione del vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19.

L’agenzia federale vuole trattenere la piena divulgazione dei dati e delle informazioni sul vaccino contro il COVID-19 di Pfizer per 55 anni.

001-Complaint-101021

La richiesta della FDA è stata presentata nell’ambito di una causa sul Freedom of Information Act (FOIA) e presentata dalla Public Health and Medical Professionals for Transparency (PHMPT).

La PHMPT è un gruppo di medici e scienziati che ha intentato una causa contro  FDA dopo che la stessa  ha negato la loro richiesta di accelerare il rilascio dei dati sul vaccino Pfizer contro il COVID-19.

L’attore e l’imputato, non riuscendo a raggiungere un accordo , chiedono un’udienza per discutere le loro cause davanti al giudice, che può eventualmente prendere una decisione in merito.

020-Second-Joint-Status-Report-8989f1fed17e2d919391d8df1978006e

Aaron Siri, la cui azienda rappresenta la PHMPT nella causa, afferma:
 “La promessa di trasparenza della FDA è, per usare un eufemismo, un mucchio di illusioni. Sono trascorsi esattamente 108 giorni per la FDA dal momento in cui Pfizer ha iniziato a rilasciare i registri delle licenze al momento in cui la FDA ha autorizzato il vaccino Pfizer. Prendendo in parola la FDA, ha condotto un’analisi e una revisione intensiva, affidabile, approfondita e completa di questi documenti per garantire che il vaccino di Pfizer sia sicuro ed efficace per l’autorizzazione. Sebbene possa eseguire una revisione approfondita dei documenti Pfizer in 108 giorni, ora occorrono più di 20.000 giorni per rendere tali documenti disponibili al pubblico”.

 

 
 
 
 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE