fbpx

Reddito di cittadinanza: ad agosto 1,3 milioni di famiglie beneficiarie

Attualità & Cronaca

di Claudio Gentile

Sono 1.359.481 le famiglie che ad agosto 2021 hanno ricevuto il reddito di cittadinanza. Lo ha certificato l’Osservatorio dell’INPS sul reddito e pensione di cittadinanza, che specifica anche che le persone coinvolte sono poco più di tre milioni (3.027.851) e la spesa complessiva per l’Erario è stata di 742 milioni di euro.

Sempre dai dati dell’Osservatorio è possibile ricavare che su 1,3 milioni di famiglie interessate ben 604.381 sono composte da una sola persona (il 44,46% del totale) e che l’importo medio per nucleo familiare è stato di 545,95 €, che si riduce a 446 € per i single. Le famiglie con almeno sei componenti che percepiscono il reddito sono appena 32.350 (2,38%) con un sussidio medio di 675 euro.

Rispetto ai primi mesi dell’anno la tendenza è però in calo. Infatti i nuclei interessati erano 1,6 milioni e le persone coinvolte 3,7 milioni.

Intanto, nei giorni scorsi è scoppiata l’ennesima polemica politica sulla misura fortemente voluta dal Movimento Cinque Stelle durante il primo Governo Conte dopo che Matteo Renzi, leader di Italia Viva, dalle pagine del suo ultimo libro, ha lanciato l’idea di voler presentare un referendum per l’abolizione del reddito di cittadinanza.

Ma non ci sta il Presidente dei M5S Giuseppe Conte, che ha firmato quel provvedimento. “Resto a quanto ha dichiarato Draghi, che condivide la necessità di questo sistema di protezione”, ha detto in un’intervista al Corriere della Sera. “Il M5S non alzerà bandiera bianca anche perché non è nell’ordine delle cose”.

 “Fino a due mesi fa – ha ribadito Renzi – tutti dicevano che il reddito non si doveva toccare. Dai grillini allo stesso Pd. Poi, appena io faccio uscire sul mio libro l’idea di un referendum, partono due diverse reazioni: la prima di chi dice, ‘tutto sommato abbiamo fatto un errore’, ovvero Salvini. Il quale fa un mea culpa incredibile, una straordinaria conversione. La seconda reazione è di Pd e Cinque Stelle che all’unisono hanno cominciato a dire che la legge si può migliorare. Ora, è evidente che c’è una parte di italiani che prende quel reddito e farà una battaglia in suo favore”. Infine per l’ex Presidente del Consiglio se è vero che l’assegno va “davvero a povera gente”, dall’altro “è una misura che incrocia anche un pezzo di criminalità, manovalanza che ha incassi illegali, a cui somma il reddito di cittadinanza”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE