fbpx

Roma tra accoglienza e senso di comunità con Tiziana Grassi e Gian Matteo Sabatini

Arte, Cultura & Società

Pubblicato da:

alle ore: 15:54

ROMA, VOCAZIONE ALL’ACCOGLIENZA E SENSO DI COMUNITÀ DALLA STORIA AL CONTEMPORANEO” Il 30 maggio alle 16 la presentazione presso la Sede Rappresentanza UE in Via IV Novembre 149, Roma

ROMA – Presso la Commissione Europea, Sede Rappresentanza in Italia – Via Quattro Novembre 149, Roma – sarà presentato lunedì 30 maggio alle ore 16:00 il volume “ROMA, VOCAZIONE ALL’ACCOGLIENZA E SENSO DI COMUNITÀ DALLA STORIA AL CONTEMPORANEO” a cura di Tiziana Grassi e Gian Matteo Sabatino.

Oltre ai curatori, la giornalista Tiziana Grassi e il dirigente scolastico Gian Matteo Sabatino, parteciperanno: Paolo Ciani, Consigliere Regionale Lazio; Walter Tocci, Coordinatore per il Comune di Roma del progetto ridefinizione Parco Archeologico Colosseo; Rossana Rodà, Presidente Asigitalia ETS (riconosciuta all’Agenzia United Towns Agency, Organizzazione delle Nazioni Unite per la Cooperazione Internazionale)¸ Massimiliano Fiorucci, Rettore Università degli Studi Roma Tre; Concetta Mirisola, Direttore Generale INMP (Istituto Nazionale Salute Migrazioni e Povertà, afferente al Ministero della Salute); Fabrizio Mastrofini, giornalista; Roberto Zuccolini, giornalista e portavoce Comunità di Sant’Egidio. Modererà Gian Matteo Sabatino.

Vitalissimo intreccio di universi identitari che da millenni ne caratterizzano la vocazione all’accoglienza, Roma è divenuta modello virtuoso, sebbene complesso, di convivenza cosmopolita e multiculturale nel respiro del Tempo profondo. Attraverso l’incontro fecondo tra valori comuni e valori diversi, la Città Eterna esprime dunque la più matura e paradigmatica sintesi tra universalismo e pluralità diffuse nella coesistenza pacifica delle differenze. Sintesi tanto più necessaria oggi, di fronte alla guerra e alla pandemia, sfide epocali che configurano una sempre più stretta interdipendenza tra tutti i popoli della Terra e la progressiva presa di coscienza che l’aiuto ai Paesi poveri – impoveriti – sia un inderogabile obbligo civico-morale che ci riguarda e ci interpella. Di Roma città-mondo, ideale e compiuta espressione dell’ecumene sociale per il suo tratto distintivo di solidale apertura all’Altro, tratta questo volume corale: un racconto partecipato che dà voce ad alcune delle numerose realtà testimoni di una città da sempre capace di porsi ed essere in relazione significante, di fare spazio all’alterità, fuori e dentro di noi”.

L’ingresso sarà consentito fino ad esaurimento dei posti della sala Spazio Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube