fbpx

Sciolta per conflitto d’interessi la Commissione Lancet che indagava sulle origini del Covid-19

Ambiente & Salute

18:17 25.09.2021

Jeffrey Sachs, presidente della Commissione Covid-19 della nota rivista Lancet e professore presso la Columbia University negli Stati Uniti, ha sciolto il gruppo di lavoro che indaga sulle origini del coronavirus a causa di possibili conflitti di interesse.

riportarlo è il il Wall Street Journal. Sachs, a quanto si apprende, ha deciso di mettere fine ai lavori del gruppo in quanto era preoccupato per i suoi legami con l’organizzazione no profit EcoHealth Alliance.

Secondo il quotidiano, l’organizzazione con sede a New York in precedenza aveva utilizzato fondi statunitensi per effettuare ricerche sui coronavirus presenti nei pipistrelli in collaborazione con l’Istituto di virologia di Wuhan, in Cina, città nella quale è stata registrata la prima epidemia di COVID-19.

“Semplicemente non volevo un gruppo di lavoro che avesse una relazione così evidente con uno dei punti principali di questo studio sull’origine, che è l’EcoHealth Alliance”, ha affermato Sachs.

Nel suo reportage, il WSJ fa poi notare che il presidente dell’organizzazione no-profit Peter Daszak ha guidato il gruppo di lavoro fino a giugno e un certo numero di scienziati che facevano parte del gruppo, in precedenza, avevano collaborato direttamente con Daszak o EcoHealth Alliance.

Secondo il quotidiano, Daszak è uno degli oppositori all’ipotesi dell’origine del Covid-19, secondo la quale il virus Sars-CoV-2 sarebbe stato creato in laboratorio. Il presidente dell’EcoHealth Alliance aveva precedentemente visitato Wuhan come parte di un gruppo di esperti internazionali inviati dall’OMS per indagare sulle origini del coronavirus. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE