fbpx

Sharing economy e sostenibilità

Senza categoria

La ricetta di Regus per un lavoro davvero “smart”

Energie pulite, edifici intelligenti ed eMobility rendono il lavoro più sostenibile nei 43 business center di tutta Italia.

Stop agli sprechi, via libera alla condivisione, oltre il concetto di possesso: siamo entrati a tutti gli effetti nell’era della sharing economy. Oggi si condividono l’automobile o la bicicletta, i libri e l’abbigliamento, fino all’ufficio. Quando la condivisione delle risorse è progettata avendo alla base la sostenibilità di prodotti e processi, la sharing economy riesce a raggiungere il pieno potenziale.

È quello che succede con gli uffici Regus, leader mondiale per la fornitura di spazi di lavoro, che mette in campo una ricetta originale fatta da un 100% di business center alimentati da energia proveniente da fonti rinnovabili, tra cui alcuni certificati LEED per l’efficientamento energetico del building. Presente in Italia con 43 centri diffusi in tutta la penisola, Regus opera per ridurre al minimo l’impatto ambientale dei propri spazi, promuovendo l’uso delle più moderne tecnologie per il risparmio energetico. I business center impiegano sistemi di illuminazione a risparmio energetico e sensori automatici, e le utility sono misurate da contatori intelligenti di ultima generazione. Regus, inoltre, mette in atto partnership strategiche per la fornitura di energie pulite e servizi di car sharing elettrico.

Consumi e building intelligenti alla base del lavoro “smart”

La totalità dei business center Regus in Italia è alimentata da fonti rinnovabili. L’approvvigionamento energetico è, infatti, garantito dai provider Lifegate e RePower – Verde Dentro, che operano in maniera esclusiva con fonti di energia pulite e rinnovabili. Nei centri Regus, il singolo utente può gestire direttamente i consumi solo del proprio spazio, mentre il resto dell’immobile è gestito centralmente e strutturato per ottimizzare i consumi per l’efficientamento energetico ed idrico, la riduzione delle emissioni di CO2, il miglioramento della qualità ecologica degli interni, i materiali e le risorse impiegati.

Regus ha, inoltre, recentemente inaugurato a Milano il nuovo centro di Via Tortona 33, insignito della LEED Platinum, certificazione di sostenibilità ed efficienza energetica dell’edificio. Lo spazio “green” offre un totale di 1.734 m2 affittabili, 46 uffici e 2 sale riunioni. Sono 193 le postazioni di lavoro, di cui il 20% in co-working. È garantito dalla certificazione LEED anche il business center Regus di Segrate Segreen.

Creazione di una cultura condivisa all’insegna della sostenibilità

Nelle community Regus convivono figure molto diverse – da freelance a professionisti, fino a dipendenti di PMI e multinazionali – con esigenze e culture differenti. La condivisione degli spazi e l’efficientamento dei consumi a livello centrale favoriscono la creazione di una cultura condivisa. È obiettivo di Regus anche sensibilizzare la propria community, diffondendo buone pratiche di sostenibilità ambientale e creando una cultura energetica condivisa.

Grazie a una partnership con ReFeel eMobility, ad esempio, Regus mette a disposizione di tutti i clienti un servizio di car sharing elettrico prenotabile attraverso app. A ciò si affiancano eventi di formazione e aggiornamento con ospiti esperti della materia, che vengono ospitati nei business center di tutto il mondo.

“L’efficienza energetica e, più in generale, la sostenibilità rappresenta un valore molto importante per Regus in tutto il mondo ed è un vero e proprio pilastro della nostra strategia” ha commentato Mauro Mordini, Country Manager Regus in Italia. “Non potrebbe essere diversamente. Possiamo dire che il modello di business stesso di Regus, che si basa sulla condivisione di spazi per uffici e postazioni di smart working, impone l’efficientamento dell’utilizzo degli spazi e dei consumi.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE