fbpx

Siria, Biden attacca miliziani filo iraniani

Mondo

“Questi raid sono stati autorizzati in risposta ai recenti attacchi contro personale americano e della coalizione in Iraq e alle minacce continue a questo personale”, ha dichiarato John Kirby, portavoce del Pentagono.

Il Presidente americano Biden ha ordinato un raid aereo distruggendo quei siti ubicati nei pressi del confine con l’Iraq che venivano utilizzati dai gruppi miliziani sostenuti dall’Iran a est della Siria, compresi Kaitaib Hezbollah e Kaitaib Sayyid al-Shuhada. Stando a quanto dichiarato dall’Osservatorio siriano per i diritti umani, sarebbero circa 17 i miliziani rimasti uccisi nell’attacco.

La decisione di Biden è la conseguenza dell’attacco del 15 febbraio ai danni della base aerea  di Erbil, nel Kurdistan iracheno. che ospita anche forze Usa, che ha causato l’uccisione di un contractor, che era un civile, e di un soldato americano, oltre a ferire molti contractor americani.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE