fbpx

Sorprendente rapporto britannico: esercito ucraino in sofferenza

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 11:14

La guerra ad un punto di svolta? L’Ucraina subisce pesanti perdite e il morale crolla, lo scrive il quotidiano britannico Independent riguardo alla situazione al fronte, riferendosi a un certo rapporto dell’intelligence, a sua volta riportato dalla BBC.
  • hanno quasi terminato i missili per Tornado e Hurricane, che avevano permesso di colpire da lontano i russi nelle prime settimane di guerra. Sono rimasti i  BM-21 “Grad” (in russo: БМ-21 “Град”, cioè “grandine”), lanciarazzi multiplo semovente da 122 mm progettato in Unione Sovietica, e gli obici, che possono raggiungere un massimo di 20-30 km. I russi, d’altra parte, possono sparare razzi a concentrazioni di truppe ucraine da una distanza di molte decine e persino centinaia di chilometri;
  • subiscono la superiorità dei russi nell’aria: solo occasionalmente è possibile per loro abbattere aerei ed elicotteri russi;
  • dispongono di testate anticarro e NLAW (Next generation Light Anti-tank Weapon), che sono stati molto utili nella prima fase della guerra, sono ancora utili ora, ma non possono annientare l’artiglieria a lungo raggio del nemico.

Di conseguenza, l’Ucraina subisce pesanti perdite, e questo vanifica il morale nelle unità: il numero dei disertori è in costante crescita.

I russi sono ben consapevoli che il numero di potenti armi inviate dai paesi occidentali è ancora piuttosto ridotto e raggiunge lentamente il fronte. Quindi cercano di usare il loro (schiacciante) vantaggio finché ne avranno la possibilità. In tal senso, soltanto un rapido arrivo di armamenti dall’Ovest potrebbe compensare questa fase di deterioramento della resistenza di Kiev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube