fbpx

Staffetta della legalità arriva in Campania. Domenica 4 luglio “Un calcio alle mafie” a Villa Nestore

Sport & Motori

L’Organismo permanente di monitoraggio e analisi sul rischio di infiltrazione nell’economia da parte della criminalità organizzata conferma, nel suo secondo report richiesto dal ministero degli Interni, che le mafie stanno sfruttando la crisi economica causata dalla pandemia per mietere nuove vittime, e che sono pronte a mettere le mani sulle ingenti somme di denaro pubblico destinato alla ripartenza.
 
È quindi necessario, oggi ancor di più, non solo rafforzare le politiche antimafia, ma pensare ad un importante piano di sostegno per aziende e famiglie in difficoltà, per dimostrare la presenza di uno Stato forte e protettivo.
 
Il Dipartimento tutela vittime di Fratelli d’Italia ha dato il via ad una staffetta della legalità che, partita dal nord il 23 maggio, in corrispondenza dell’anniversario della Strage di Capaci, e attraversando tutta la penisola, arriverà a Palermo nell’anniversario della Strage di via D’Amelio.
 
La staffetta, intitolata “Contro il muro di omertà: abbattiamo il silenzio”, arriverà in Campania domenica 4 luglio con l’evento “Un calcio alle mafie”, manifestazione calcistica organizzata dal senatore Antonio Iannone, capogruppo di FdI in Commissione Antimafia e commissario regionale del Partito in Campania, e Roberta Salerno, presidente regionale di Gioventù Nazionale, a cui parteciperanno militanti e dirigenti di Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale, don Aniello Manganiello e la sua squadra,  gli “Ultimi”.
 
L’evento si svolgerà a Villa Nestore, bene sottratto alla camorra e affidato alla gestione del Centro Nazionale Sportivo Fiamma, nella persona di Antonio Arzillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE