fbpx

Un gruppo di ricercatori ha individuato il relitto del veliero del capitano Cook

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 07:16

Il famoso veliero Endeavour fu affondato davanti al porto di Newport durante la guerra d’indipendenza americana. Le ricerche confermerebbero che il relitto si trova a largo delle coste dello stato americano di Rhode Island.

© Collection Jaime Abecasis / AFP
– Incisione del navigatore britannico James Cook

AGI – Il relitto del famoso veliero ‘Endeavour’ del capitano James Cook potrebbe essere stato localizzato al largo delle coste dello stato americano di Rhode Island, secondo quanto dichiarato stamane da ricercatori australiani.

Ma i loro partner negli Stati Uniti frenano, considerando prematuro l’annuncio.

La nave, con cui l’esploratore britannico navigò nello storico viaggio in Australia e Nuova Zelanda, fra il 1768 e il 1771, fu affondata davanti al porto di Newport durante la guerra d’indipendenza americana e per più di due secoli è rimasta là dimenticata. 

“Dal 1999 stiamo ispezionando diversi relitti del 18esimo secolo in un’area di due miglia quadrate dove riteniamo che l’Endeavour sia affondato”, ha spiegato in una conferenza stampa Kevin Sumption, direttore del Museo nazionale marittimo australiano.

“In base a evidenze d’archivio e archeologiche, sono convinto che si tratti dell’Endeavour”.

Ma secondo Rhode Island Marine Archaeology Project è troppo presto per trarre questa conclusione. In una dichiarazione, la direttrice esecutiva del progetto, DK (Kathy) Abbass ritiene che l’annuncio sia una “violazione del contratto”.

“Le conclusioni”, ha poi aggiunto, “saranno guidate da un adeguato processo scientifico e da emozioni o politica australiane”.

Un portavoce del museo australiano ha replicato che Abbass aveva “il diritto alla propria opinione sulla grande quantità di prove che abbiamo accumulato”, ma che non si ritiene di aver violato alcun contratto.

Sumption faceva parte di un team di archeologi che nel 2018 si era detto convinto che i resti dell’Endeavour si trovassero nel sito di Rhode Island, ma che comunque sarebbero state necessarie ulteriori verifiche.

L’Endeavour era la nave con cui Cook salpò dall’Inghilterra diretto a Tahiti e poi in Nuova Zelanda prima di raggiungere l’Australia nel 1770 e tracciare la mappa della costa orientale del continente.

Quando il veliero affondò nel porto di Newport nell’agosto 1778, era stato ribattezzato ‘Lord Sandwich’ e veniva usato dagli inglesi per detenere prigionieri di guerra durante la rivoluzione americana.

Gli inglesi affondarono la nave, con altre, per impedire a una flotta francese di navigare nel porto di Newport per supportare gli americani. L’evento precedette di pochi mesi la morte di Cook, alle Hawaii nel febbraio 1779.

Dopo due secoli in fondo al porto, solo il 15% circa dell’Endeavour rimane intatto, secondo l’Australian National Maritime Museum.

“Abbiamo completato il puzzle”. No, l’identificazione è prematura”: tra australiani e americani, una volta alleati nella ricerca dell’Endeavour, adesso è battaglia dopo l’annuncio del suo ritrovamento. Se per  Sumption il relitto nel mare di Rhode Island è la leggendaria nave dell’esploratore, di diverso avviso è il team che guida da anni le ricerche, il Rhode Island Marine Archaeology Project. “In base alle evidenze archeologiche – ha insistito Sumption – sono convinto che sia l’Endeavour”.

Le prove presentate dal Museo marittimo australiano per dimostrare che il relitto indicato con il codice RI 2394 e’ l’Endeavour partono dal fatto che cinque navi furono affondate deliberatamente dalla marina britannica nel 1778 a nord di Goat Island a Newport: una di queste era il Lord Sandwich, prima conosciuto come l’Endeavour di James Cook. In quest’area sono stati trovati quattro relitti di navi, incluso quello indicato come RI 2394. “Di conseguenza – spiega il Museo – uno di questi è con molta probabilita’ l’Endeavour”.

Tutte le navi furono affondate praticando buchi nello scafo, e buchi del genere sono stati trovati anche nel relitto RI 2394. “Sappiamo – spiega il Museo – che il Lord Sandwich era la nave più grande tra quelle affondate: il RI 2394 è il relitto più grande tra quelli del diciottesimo secolo trovati nell’area e la sua lunghezza combacia quasi alla perfezione con le dimensioni indicate nei progetti di costruzione dell’Endeavour“.

Le altre prove riguardano il tonnellaggio della nave, a cui i ricercatori sono risaliti attraverso la misurazione di diversi pezzi di legno: il RI 2394 ha le stesse dimensioni dell’Endeavour. E, in modo particolare, colpisce del relitto trovato la forma della prua adatta al trasporto di carbone, ovvero la ragione per cui fu inizialmente costruita la nave successivamente fu utilizzata dal grande navigatore.

Finding Endeavour – YouTube

Infine, coincidono con i progetti di costruzione dell’Endeavour il fondo piatto del relitto e i punti in cui sorgevano gli alberi, e la qualita’ del legno: proviene dall’Inghilterra o dall’Europa, mentre gli altri relitti nell’area sono di navi costruite in America. “Messi insieme – conclude sul proprio sito il Museo, che ha dato vita a un progetto di immersione video in 3D – tutti questi indizi indicano che il RI 2394 è ciò che rimane dell’Endeavour”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube