fbpx

Un ragazzo di 26 anni è morto in un incidente di moto a Catania

Attualità & Cronaca

Pubblicato da:

alle ore: 05:27

Era con un amico in sella a una moto Triumph che per cause in corso di accertamento, è andata a schiantarsi contro il guardrail

Ambulanza 118

AGI – Un morto e un ferito in un incidente stradale la scorsa notte, intorno alle 2,15, sulla tangenziale di Catania, nel territorio di Misterbianco. La vittima aveva 26 anni e si chiamava Francesco Loria, il ferito ha 34 anni: Entrambi di Catania.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri intervenuti sul luogo dell’incidente, i due viaggiavano in sella di una moto Triumph condotta da Salerno, che per cause in corso di accertamento, è andata a schiantarsi contro il guardrail, finendo la sua corsa a circa 150 metri dal punto di impatto. “Conoscevo Francesco Loria, personalmente. È una tragedia infinita, una striscia di sangue orribile sulle nostre già martoriate strade”, commenta Pietro Crisafulli, presidente di Sicilia Risvegli e vittime della strada.

“Esprimo una profonda preoccupazione per quello che sta accadendo in questo periodo”, dice Crisafulli, “Sono profondamente addolorato di quanto accaduto, mi riporta in mente mio figlio Mimmo di 25 anni papà di 2 bambini ucciso a Catania il 6 marzo 2017 e in cui non abbiamo avuto giustizia. Da oggi i familiari stanno vivendo il mio stesso ergastolo di dolore. In Sicilia in questi giorni si stanno registrando molte morti sull’asfalto”.

Non è ancora chiara la dinamica del sinistro. Il ferito avrebbe avvertito le forze dell’ordine solo dopo che è arrivato all’ospedale di Librino con dei mezzi di fortuna che con lui c’era un’altra persona. Una volta arrivati sul posto hanno trovato Loria a terra ancora vivo. Le condizioni erano disperate e il giovane è morto poco dopo l’arrivo al pronto soccorso del Garibaldi Centro. Il corpo è stato restituito alla famiglia per le esequie. Sull’incidente ci sono indagini in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube