fbpx

Una donna è stata aggredita e seviziata con una siringa nell’androne di casa

Attualità & Cronaca

Caccia all’uomo nel Pescarese: uno squilibrati ha tagliato i capelli alla vittima, l’ha ferita con punture di siringa e cosparsa di alcol. L’arrivo di un condomino lo ha messo in fuga

© Foto: Pixabay  –  Violenza sessuale, abusi sessuali, stupro

AGI – Aggredita alle spalle e trascinata in un ripostiglio da un uomo che le ha tagliato i capelli, tappato la bocca con il nastro adesivo, coperto il volto con una busta, ferita alle braccia con decine di punture di siringa e cosparsa di alcol, mostrandole un accendino e dicendole di voler giocare insieme. È quanto accaduto stamane in un condominio di Montesilvano (Pescara) a una donna di 51 anni che stava uscendo di casa per andare a lavoro. La vittima, a parte il forte trauma, non ha riportato lesioni significative. L’aggressore invece si è dato alla fuga.

Sul posto sono subito arrivati i carabinieri della Compagnia di Montesilvano, agli ordini del capitano Donato Agostinelli, che si stanno occupando delle indagini, anche attraverso la visione delle immagini alcune telecamere presenti in zona. La donna vive con il marito e i figli minori, che al momento dei fatti stavano ancora dormendo. L’aggressore aveva il volto coperto da una mascherina e indossava un cappello. La vittima, ascoltata dai militari dell’Arma, ha riferito di non aver mai ricevuto minacce e che, per quello che ha potuto vedere e in base alla voce, si tratterebbe di una persona a lei sconosciuta. 

Redazione Corriere Nazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
YouTube