fbpx

Unhcr e Uefa celebrano il potere del calcio per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Attualità & Cronaca

ROMA– Il potere del calcio nella vita dei rifugiati è al centro di un nuovo video realizzato dall’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, in collaborazione con UEFA. Il video sarà proiettato a Roma domani, 20 giugno, durante la partita UEFA EURO 2020 tra Italia e Galles, e a Baku, Azerbaijan, dove si svolgerà la partita tra Svizzera e Turchia, per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato.
Lo stesso giorno, una squadra di ragazzi rifugiati del Progetto RETE! promosso dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio sarà ospite UEFA allo Stadio Olimpico.
L’iniziativa nasce da un nuovo Protocollo di Cooperazione tra UNHCR e la UEFA per sostenere l’accesso dei rifugiati allo sport e favorire la loro inclusione nelle comunità che li ospitano.
Nella Giornata Mondiale del Rifugiato 2021, l’UNHCR ricorda le oltre 82 milioni di persone nel mondo costrette a fuggire dalle proprie case a causa della guerra, della violenza e delle persecuzioni.
Con la campagna “Insieme possiamo fare la differenza – Together we can do anything”, l’agenzia chiede la piena inclusione dei rifugiati in ogni ambito della società, dal lavoro allo studio allo sport.
“Per le persone costrette a fuggire, lo sport è molto più di un’attività di svago. È un’opportunità di inclusione e di protezione – un’occasione per guarire, formarsi e crescere”, ha detto Chiara Cardoletti, Rappresentante UNHCR per l’Italia, la Santa Sede e San Marino. “Lo sport favorisce il benessere fisico e mentale, il lavoro di squadra, l’amicizia e il rispetto, e promuove comprensione e relazioni positive tra le persone costrette a fuggire e i membri delle comunità che le accolgono”. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE