fbpx

Uno scoiattolo giapponese mangia funghi velenosi senza stare male

Mondo

Written by:

Un esemplare della prefettura di Nagano è in grado di nutrirsi di amanita muscaria e amanita pantherina senza avere effetti collaterali

Lo scoiattolo giapponese è di stomaco forte e non è una metafora: è in grado di mangiare alcuni funghi velenosi senza apparentemente subirne le conseguenze. A fare la scoperta il professor Suetsugu Kenji della Kobe University e un fotografo, Gomi Koichi. I due hanno osservato un esemplare di scoiattolo, nella prefettura di Nagano, nutrirsi di amanita muscaria e amanita pantherina e, qualche giorno dopo, ritornare allo stesso posto e continuare a banchettare con gli stessi funghi.

Questo ha portato alla conclusione che con tutta probabilità, questo genere di animale può cibarsi tranquillamente di funghi velenosi. Al di là della curiosità, la scoperta, pubblicata sulla rivista Frontiers in Ecology and the Environment mette in luce un fenomeno interessante, perchè si ritiene che le tossine fungine siano il risultato di un’evoluzione che aveva l’obiettivo di dissuadere gli animali dal mangiare funghi.

Nonostante gli scoiattoli giapponesi se ne cibino, non si tratta di un danno vero e proprio ma, anzi, di un possibile vantaggio: se consumate, le amanite avranno possibilità di essere disperse nell’ambiente attraverso le feci e quindi avere più probabilità di proliferare.

Per questo, ha spiegato il professor Suetsugu, il prossimo passo sarà verificare la presenza di spore velenose vive all’interno delle feci per avvalorare l’ipotesi che ci sia una combinazione tra la necessità del fungo di diffondersi e l’adattamento dello scoiattolo a questo tipo di alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube