fbpx

USA, strage a Indianapolis

Estero

INDIANAPOLIS – Alle 23, ora locale, un uomo armato di mitragliatrice ha aperto il fuoco all’interno di un magazzino della Fedex, nei pressi dell’aeroporto internazionale.

Nel comunicato della polizia si legge che gli agenti hanno localizzato diverse vittime. Secondo una prima stima sarebbero otto le persone uccise, anche se non risulta ancora chiaro quante siano le vittime e quanti i feriti.

Queste le parole di Jeremiah Miller, un lavoratore che aveva appena terminato il turno nel magazzino: «Ho visto un uomo con una specie di mitragliatrice, un fucile automatico, e stava sparando a cielo aperto».

«Non ho visto il momento esatto in cui le persone sono state colpite ma, dopo aver sentito la sparatoria, ho visto un corpo sul pavimento, dietro a un veicolo. Fortunatamente, ero abbastanza lontano da dove si trovava l’assalitore, non mi ha notato: ringrazio dio per questo», ha aggiunto il collega Boillat che era insieme a Miller.

Stando a quanto riportato dal quotidiano Indystar l’assalitore al termine della strage si sarebbe tolto la vita.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE