fbpx

Vaccino. L’obbligo è sempre ingiusto

Attualità & Cronaca

Ora, io credo che anche un alunno di scuola media capisca che imporre ad una persona di correre il rischio, anche se remoto, di stare molto male, o il rischio, anche se remotissimo, di morire, sia oltre che illegale anche profondamente immorale.

Ma è per il bene della società, obietta qualcuno. Ammesso che lo sia, il fine non giustifica il mezzo. L’imposizione di correre il rischio, resta azione immorale. Imporre il vaccino, appellandosi al fatto che i benefici siano superiori ai rischi, è moralmente ingiusto.


Renato Pierri


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE