fbpx

Von der Leyen ha detto a Draghi che non ci sono segni di una de-escalation in Ucraina

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 17:34

Von der Leyen ha detto a Draghi che non ci sono segni di una de-escalation in Ucraina

I G7 si incontreranno sabato a Monaco per parlare della crisi. Stoltenberg: “Le adesioni all’Alleanza Atlantica? Non le decide la Russia”. Il Cremlino nega il cyberattacco a Kiev e plaude alla “volontà di dialogo” di Biden. L’inviato di Mosca presso l’Ue assicura che nessun attacco ci sarà oggi “né nel prossimo mese”. Il presidente Usa: “C’è ancora spazio per la diplomazia, ma resta il rischio di invasione”.

La Nato non crede che Mosca sia ritirando le truppe dal confine ucraino.  “Abbiamo sentito segnali da Mosca su disponibilità a continuare sforzi diplomatici. Ma finora non abbiamo nessuna de-escalation o ritiro delle forze, al contrario pare che aumenti l’ammassamento” ha detto il segretario generale, Jens Stoltenberg, al suo arrivo alla riunione dei ministri della Difesa della Nato. “Quello che vediamo è che hanno aumentato il numero delle truppe e molte altre sono in arrivo”.

AGI – Agenzia Italia

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube