fbpx

Xi Jinping: “No alla mentalità da Guerra Fredda e alle sanzioni unilaterali”

Mondo

Pubblicato da:

alle ore: 04:41

Il presidente cinese fa appello ai Paesi Brics che “devono essere coraggiosi nelle loro responsabilità e azioni e iniettare nel mondo forze positive, stabili e costruttive”.

Xi Jinping

AGI – Il presidente cinese, Xi Jinping, fa appello ai Paesi Brics per iniettare “forze positive, stabili e costruttive” nel mondo, e per opporsi alla “mentalità da Guerra Fredda” e al ricorso a sanzioni unilaterali.

“In quanto importanti Paesi emergenti”, ha scandito Xi, nell’intervento iniziale del vertice delle economie in via di sviluppo di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, i Paesi Brics “devono essere coraggiosi nelle loro responsabilità e azioni e iniettare nel mondo forze positive, stabili e costruttive“.

Sottolineando l’aderenza al multilateralismo, il presidente cinese, citato dall’agenzia Xinhua, ha poi ricordato l’importanza di “abbandonare la mentalità da Guerra Fredda e di confronto tra gruppi, opporsi alle sanzioni unilaterali e all’abuso delle sanzioni per superare l’egemonia e le piccole cerchie“, con un riferimento ai difetti che Pechino imputa agli Stati Uniti.

Il presidente cinese, Xi Jinping, elogia la cooperazione tra i Paesi Brics in una situazione globale “grave e complessa” all’apertura del vertice delle economie emergenti di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica ospitato in modalità virtuale dalla Cina. “La ripresa economica mondiale è tortuosa e le questioni della pace e della sicurezza sono diventate più importanti”, ha detto Xi.

“Di fronte alla situazione grave e complessa – ha aggiunto – il meccanismo Brics ha dimostrato resilienza e vitalità e la cooperazione Brics ha ottenuto progressi e risultati positivi“. Questo incontro, ha scandito il presidente cinese, citato dall’agenzia Xinhua, “avviene in un momento critico su dove sta andando la società umana”.

Il presidente cinese, Xi Jinping, chiede ai Paesi Brics di rafforzare il coordinamento per la ripresa dell’economia mondiale per “prevenire e risolvere i principali rischi e le sfide” dello sviluppo mondiale e garantire la sicurezza delle catene industriali e di approvvigionamento globali. Lo ha dichiarato nel suo intervento di apertura del vertice della sigla che riunisce le economie emergenti di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, ospitato in modalità virtuale dalla Cina.

“Dobbiamo rafforzare il coordinamento delle politiche macro, garantire la sicurezza e l’uniformità delle catene industriali e di approvvigionamento, costruire un’economia mondiale aperta, prevenire e risolvere i principali rischi e le sfide affrontate dallo sviluppo mondiale e ottenere risultati più inclusivi e una crescita economica resiliente”, ha detto il presidente cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube