fbpx

Come si vive in Ucraina?

Estero

In base alle classifiche internazionali l’economia cresce, ma i progressi non sono così evidenti.

L’Ucraina ha fatto progressi nella classifica del carico fiscale, riducendo il divario con i paesi sviluppati di quasi due volte. Inoltre ha migliorato il clima degli affari. Allo stesso tempo, il livello di benessere e aspettativa di vita degli ucraini è notevolmente dietro i paesi dell’UE. Vediamo insieme quale posizione occupa l’Ucraina nelle più famose classifiche internazionali per nazioni.

Economia: “Il progresso ancora non appare”.
L’onere fiscale è uno dei criteri di stima della competitività di un paese. Con le tasse molto elevate e le aliquote alle stelle, per l’economia del paese è più difficile competere con gli altri paesi. Nel 2014 l’Ucraina, secondo il rating di PricewaterhouseCoopers, è stata classificata al 107° posto tra i 189 paesi in termini di pressione fiscale. Negli ultimi anni la situazione è migliorata.
Così, all’inizio del 2016, la percentuale della tassa sociale unitaria (Ust) è stato ridotto dal 37% al 22%. I contribuenti pagano ogni incasso. Da un lato, la riduzione delle tasse ha permesso di ridurre l’onere fiscale, e dall’altro, ha portato alla crescita del deficit dei fondi pensione di quasi 40 miliardi di grivne (UAH).

Nella classifica aggiornata di PricewaterhouseCoopers l’Ucraina è ora posta all’84° posto sulle 189 posizioni. Il paese più favorevole, dal punto di vista del clima fiscale, sono gli Emirati Arabi Uniti; mentre l’ultimo posto è detenuto dalla Repubblica del Ciad. A proposito, tra i paesi confinanti con l’Ucraina la situazione non è tanto critica, come, ad esempio, in Bielorussia.
Ma secondo l’indice aggiornato della libertà economica, l’Ucraina non è nemmeno stata inclusa nei primi cento paesi, ora è al 166° posto su 180. Il rating è stato sviluppato dal centro di ricerca “Heritage Foundation”, insieme al quotidiano, The Wall Street Journal. Gli analisti spiegano: “L’economia dell’Ucraina si è ridotta in modo significativo e rimane molto fragile”. L’aumento delle spese energetiche, del debito pubblico e il flusso di capitali mettono pressione sulla moneta”.

“Un forte impegno per riforme strutturali nella lotta contro la corruzione e l’apertura dell’economia agli investimenti occidentali e alle istituzioni finanziarie saranno fondamentali per aiutare a stabilizzare l’economia. Il governo ha avviato una serie di riforme per ripristinare la crescita, ma i progressi non sono ancora evidenti”, affermano gli analisti del Fondo.
A proposito, l’ultimo posto è occupato dalla Corea del Nord e l’Ucraina ha superato lo stato africano del Ciad.
Un’altra posizione che caratterizza lo stato dell’economia, “Doing Business” della Banca mondiale. Al primo posto della classifica c’è la Nuova Zelanda e l’Ucraina è stata classificata all’80° posto su 190 posizioni. L’anno scorso l’Ucraina occupava l’83° posizione.

Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko alla riunione delle riforme del Consiglio Nazionale, ha commentato la nuova posizione. “Nel 2011, 2012, 2013, l’Ucraina ballava dal 149° al 152° posto. Oggi, la posizione dell’Ucraina è all’80° … l’aumento complessivo pari a quasi due volte ci sta dando una valutazione degli sforzi che stiamo portando avanti congiuntamente nel nostro paese”, ha dichiarato Petro Poroshenko.
Rispetto all’anno 2016, l’Ucraina ha migliorato la sua posizione:
– Registrazione e inizio attività d’impresa dal 30° al 20° posto;
– Collegamento alla rete elettrica – dal 137° al 130° posto;
– Tassazione – dal 107° all’84° posto.

Inoltre, c’è una rappresentazione di determinate aree in cui gli indicatori si sono deteriorati o sono rimasti allo stesso livello.
Tra loro:
– La soluzione ai problemi dell’insolvenza – dal 141° al 150° posto;
– Commercio internazionale – dal 109° al 115° posto;
– Registrazione immobile – dal 61° al 63° posto;
– Accesso ai prestiti dal 19° al 20° posto;
– Ottenimento di permessi di costruzione – nessuna modifica.

Ma la situazione con la corruzione, secondo le stime internazionali, rimane scarsa. Il livello di percezione della corruzione da parte di analisti e imprenditori su una base nazionale è classificato al 131° su 176 posti, in accordo con il rating sviluppato dall’organizzazione internazionale non governativa, Transparency International. Il peggior posto per la corruzione è la Danimarca, e soprattutto la corruzione si è sviluppata in Somalia.

Come gli ucraini vivono: mortalità, benessere e aspettativa di vita.
La situazione demografica in Ucraina corrisponde alle tendenze europee in termini di natalità, dicono i demografi. L’aspettativa di vita degli ucraini è quasi dieci anni meno degli spagnoli o del canadese.

L’aspettativa di vita degli ucraini: 66,3 anni; mentre le donne ucraine: 76,1 anni, secondo i dati del servizio statistico statale. Il rischio per gli uomini di morire prima dell’età di 60 anni è pari al 40%; mentre in Svizzera lo stesso indice è dell’8%. Ciò significa che in Ucraina su 100 ragazzi ne arriveranno alla pensione solo 60, mentre in Svizzera, 92.
Nella classifica dell’aspettativa di vita dell’agenzia americana dell’intelligence centrale (CIA) il primo posto è assegnato Monaco. Qui vivono fino ad una media di 89,5 anni. All’ultimo posto c’è il Ciad, i suoi abitanti in media vivono solo fino a 50,2 anni.

In Ucraina per l’agenzia americana c’è una aspettativa media tra uomini e donne pari a 71,8 anni, meglio della vicina Russia, tuttavia, i polacchi vivono in media quasi sei anni di più.

Nell’indice di prosperità dell’Istituto Legatum (Legatum Prosperity Index) l’Ucraina è al 107° posto su 149. Questa valutazione tiene conto dello stato di salute, del clima degli investimenti, dell’istruzione, dei diritti umani e delle libertà, dello stato dell’economia, ecc. Il primo posto della classifica è riservato alla Nuova Zelanda; ma la situazione dello Yemen, è valutata come la peggiore del mondo.

Ricordiamo che nel 2015 la linea di povertà per gli ucraini era del 58%; tuttavia, nel 2014 i poveri su questa base erano considerati solo il 28% degli ucraini. Quest’anno l’indice verrà influenzato dalla crescita dello stipendio minimo (avvenuto a gennaio) e, si prevede, che a ottobre gli ucraini “avranno un aumento” delle pensioni.

La povertà è ridotta se la crescita degli standard sociali è migliore dell’inflazione, sostiene l’esperto dell’Istituto di demografia, Lyudmila Cherenko. Nel bilancio statale di quest’anno si indica che ci sarà un incremento degli standard sociali di due punti percentuali in più dell’inflazione; tuttavia, come ha suggerito il governo, quest’anno il tasso di inflazione supererà la cifra di bilancio.

Il tasso di mortalità infantile. L’Ucraina è molto in ritardo rispetto ai paesi sviluppati. Così, i bambini ucraini muoiono quattro volte più spesso dei giapponesi. A Monaco il valore è 0,18% dei bambini; in Giappone – 0,2%; in Ucraina – 0,8%; e in Afghanistan 11,2 per cento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE