fbpx

Bari – D’Errico, dal Monza, potrebbe essere il primo colpo in entrata

Sport & Motori

Forse ci siamo. E si, perché nonostante il principio per cui occorre prima sfoltire la rosa e poi fare acquisti, il primo rinforzo del Bari potrebbe arrivare da Monza, enclave di Berlusconi. Il Bari, infatti, dovrebbe aver chiuso la trattativa che porterà Andrea D’Errico, centrocampista, in Puglia.

L’accordo con i brianzoli è stato già raggiunto, al pari dell’intesa col giocatore al quale è stato offerto un contratto biennale con opzione per il rinnovo di un terzo.

L’addio di D’Errico al Monza non è cosa facile da mandar giù per i tifosi locali. Il giocatore, che è una vera e propria bandiera, infatti, ha cominciato la scalata del Monza sin dalla serie D fino ad arrivare agli spareggi della passata stagione per sbarcare in A. D’Errico, come scrive la Gazzetta del Mezzogiorno, ha contributo alla causa Monza in questi sei anni con 178 presenze e 43 gol indossando peraltro la fascia da capitano. Il giocatore milanese ha già “toccato” la Puglia avendo indossato le maglie della Fidelis Andria e del Barletta. Per la C, D’Errico, è sicuramente un lusso. Egli può disimpegnarsi come trequartista, mezzala e centrocampista puro dando spunto a Mignani a diverse alternative. E’ più probabile che l’allenatore lo collochi a ridosso delle punte.

Ora occorre, però, continuare a sfoltire la rosa ma nello steso tempo, a Storo, verranno valutati quei calciatori che, tornati a casa, potrebbero essere utili alla causa. I nuovi arrivi in casa Bari dovranno essere utili solo per un salto di qualità e non, certo, per far numero.

Dovremmo esserci con il prolungamento del contratto a Di Cesare che ne firmerà uno nuovo di un anno con un ingaggio inferiore rispetto a quello percepito fino alla scorsa stagione.

Si guarda, continua la Gazzetta del Mezzogiorno, anche ad Alessandro Rossi, attaccante della Viterbese dove ha messo a segno cinque reti lo scorso anno, un attaccante che Polito conosce bene per averlo avuto nella Juve Stabia, mentre si allontana ulteriormente l’ipotesi Pietro Cianci che il Teramo cederà sicuramente a causa di esigenza di liquidità e che potrebbe approdare a Palermo o a Catanzaro.

Celiento e De Risio sono richiesti da Auteri a Pescara (ma gli fanno l’occhiolino anche Juve Stabia e Catanzaro), mentre Candellone sfoglia la margherita che lo condurrà in una piazza tra Salò, Sud Tirol, Modena e Gubbio. La Triestina è sulle tracce di Semenzato, mentre Sabbione piace al Pordenone che vuole ancora Berra alle sue dipendenze. Perrotta, invece, è vicino alla Reggiana. In uscita sicuramente sono Nannini, Lollo e Bolzoni.

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE