fbpx

È tornato il bel tempo, ma durerà poco

Attualità & Cronaca

 

La svolta arriverà da venerdì quando l’anticiclone delle Azzorre comincerà a estendersi su tutto il Paese garantendo una giornata asciutta, ma con molte nubi e il ritorno di una pericolosa insidia: la nebbia

 

© Novarc Images / Stefano Paterna / Agf 
– La nebbia a Venezia

 

 

AGI – Nei prossimi giorni l’Italia vivrà una breve parentesi asciutta con la cessazione delle piogge grazie alla rimonta dell’alta pressione che perà durerà davvero poco. Secondo ILMeteo.it la fase di intenso maltempo che ha colpito duramente soprattutto Sicilia e Sardegna, si allontanerà progressivamente verso la Grecia.

Ultimi rovesci, anche molto forti, potranno interessare la Puglia, il Molise e l’Abruzzo, ma pioverà pure su Campania meridionale, Basilicata e Calabria settentrionale (anche se debolmente). La svolta arriverà da venerdì quando l’anticiclone delle Azzorre comincerà a estendersi su tutto il Paese garantendo una giornata asciutta, ma con molte nubi e il ritorno di una pericolosa insidia: la nebbia.

Forti riduzioni della visibilità cominceranno a interessare gran parte del Piemonte e la Lombardia occidentale. Nel corso del weekend l’alta pressione sarà predominante su gran parte delle regioni, ma perderà già colpi nel corso di domenica.

Se sabato le nebbie saranno diffuse al Nord, specie sulla Pianura Padana e il sole prevalente al Centro-Sud, nel corso di domenica venti umidi dai quadranti meridionali saranno i responsabili dell’aumento deciso delle nubi al Centro-Nord e anche delle prime piogge o temporali tra la Liguria di levante e la Toscana settentrionale.

Questo sarà l’anticipo di un generale e più diffuso peggioramento del tempo atteso per la prossima settimana dove le temperature tenderanno gradualmente a diminuire.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE