fbpx

EUCYS 2021: premiati i tre progetti italiani

Scienza&Tecnologia

Con il progetto intitolato ‘Bolle interstellari distorte: un nuovo modello matematico e computazionale’ lo studente Giovanni Benetti (nato nel 2002) dell’IIS Mario Rigoni Stern di Asiago (VI) vince il secondo premio (5mila euro) del concorso annuale EUCYS della Direzione generale Ricerca della Commissione europea. “Si tratta del più prestigioso appuntamento a livello comunitario per i giovani tra i 14 e i 20 anni,” dice Roberto Buccianti presidente della FAST- Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche (www.fast.mi.it), che ogni anno realizza la selezione italiana. ”Il concorso è voluto dalla Commissione, dal Parlamento e dal Consiglio dell’Unione europea; valorizza i talenti in tutte le materie scientifiche e per questo è un Unicum a livello internazionale; elargisce premi in denaro, viaggi, attestati di eccellenza”.

Giovanni è uno dei premiati della selezione italiana dello scorso aprile, scelti per rappresentare l’Italia alla finale europea svoltasi a Salamanca in Spagna in modalità ibrida.

Successo anche per gli altri due gruppi intervenuti online al concorso. I tre studenti del Galilei di Jesi (AN) Leonardo Cerioni (2002), Linda Paolinelli (2002), Matteo Santoni (2002), con il loro lavoro ‘Laying waste to energy problems – L’avanguardia dell’autosufficienza energetica’ vincono 3mila euro del “Iberdrola Prize”.

Il terzo contributo italiano ‘Gold Rice: nano sensori d’oro per la salvaguardia della salute e dell’ambiente’ è a cura di Sara Peverali (2002) e Andrea Letizia (2202) dell’Istituto Omar di Novara; vincono 2 pc portatili offerti da Pepsico.

Il prossimo bando 2022 è già aperto: scadenza della presentazione delle candidature alla FAST entro il 31 gennaio 2022 con premiazione il 21 marzo 2022. Per saperne di più

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE