fbpx

Le grandi occasione per far conoscere la tua musica : Sanremo Discovery e Television Song Contest 2022

Eventi, Musica & Spettacolo

Intervista a Rosa Rizza

A cura di Daniela Piesco

Non è mai troppo tardi per essere apprezzati. Dopo il successo dell’anno scorso ritornano le vetrine promozionali discografiche e televisive per emergenti, ideate dal chitarrista Mario Greco, che hanno come scopo quello di sostenere la cultura musicale dei giovani impossibilitati ad emergere per mancanza di spazi e strutture.

Il Corriere Nazionale(www.corrierenazionale.net) è lieto di inaugurare un ciclo di interviste a tutti gli emergenti che saranno presenti agli Eventi E.D.M. ‘Sanremo Discovery ‘ e ‘Television Song Contest 2022 sotto la direzione artistica di Mario Greco al fine di dare spazio e voce ai giovani talenti italiani che hanno il coraggio di mettersi in gioco .

L’intervista

Partiamo dalla scintilla: quando nasce la tua passione per la musica? Se dovessi descrivere te stesso, cosa diresti? Quando hai cominciato a percepire te stesso come artista?


Io nasco nel mondo musicale. Mio padre voce solista in una band, ci porta con se durante le sue serate nei
locali, feste etc… Notano la mia predisposizione al canto e mi fanno partecipare a qualche zecchino d’oro locale. Cresco e anche io inizio a fare serate nei matrimoni, feste, sagre etc….
M’ innamoro di una nuova realtà musicale, da me sconosciuta, il liscio. Inizio ad esibirmi in locali comprendenti balere. Tutto comunque rimane come passione. Mi rendo conto di volerne fare il mio lavoro, ma vengo bloccata da diversi motivi. Io, fragile, non riesco ad impormi. Continuo gli studi in altri campi, ma la musica è nel mio cuore.
Mi sposo, ma un bruttissimo evento, mi toglie la voce. La morte di mio figlio. Non riesco più a sibilare una nota. Arrivo a 35 anni. Nasce mia figlia e per farla addormentare accendevo il telefonino con le ninne nanne. Quando mia figlia ha tre anni, inizia a dirmi: Canta tu mamma! Cosi esce il primo sibilo di canzone.
Sono già molto cresciuta e per il mondo musicale lo spazio è ridotto.
Comunque riprendo a cantare nei locali e con gli anni apro un’associazione di ballo liscio.
Mi rendo conto di voler recuperare, ma il tempo è ridotto. Partecipo a vari eventi, Milano, Bagnara calabra, ma arriva la malattia di mio marito e di nuovo precipito. Nonostante tutto, questa volta non abbandono, cosi partecipo a Sanremo Senjor. Che dire terzo posto fra gli interpreti! Mi rendo conto di essere un artista. Ora voglio di più. Voglio far conoscere la mia musica, voglio condividere la mia passione con gli altri.

Qual è il tuo sogno o aspirazione cosa vuoi veramente

Il mio sogno? Far conoscere la mia musica, il mio amore per essa. Voglio far conoscere le mie canzoni. I miei testi .

Come nasce una tua opera? Cos’è per te l’ispirazione? Qual è il messaggio implicito nelle tue canzoni, cosa vuoi trasmettere?

Torno da Sanremo senior e non mi basta più essere un’interprete. Voglio essere cantante dei miei testi. Voglio condividere i miei sentimenti con il pubblico. Mi prometto di scrivere un pezzo tutto mio: Lo faccio, mi reco da un altro artista della mia zona per scrivere la musica del pezzo. Lui accetta, ma, mentre si buttano giù le note, mi propone un suo pezzo, rinchiuso nel suo cassetto. Me ne innamoro e decido di farlo conoscere.

Qual è secondo te una band emergente che faremmo bene ad ascoltare?

Non conosco tante band emergenti, ascoltate me.

Come descriveresti la piazza musicale italiana?

La piazza musicale italiana, con tutto il rispetto, per me è solo commercio. Vendibilità. Niente che rimanga come la musica di un tempo….vedi: Pooh, Mina, Baglioni.

Qual’è il tuo cavallo di battaglia o meglio che genere di musica fai ?

Amo la musica leggera e il liscio. Cavallo di battaglia? Donna di Mia Martini musica leggera….per il liscio, il tango delle capinere.

Qual è il libro piu bello che hai letto o quello che ti ha cambiato la vita o almeno modo di pensare?

Non smettere mai di sognare… di Maurizio de Vito. I sogni vanno coltivati, anche se in tarda età.

Chi ti ha ispirato nella tua carriera ? Quali sono i riferimenti artistici e culturali che ti hanno maggiormente influenzato nel corso del tempo?

Mi ha ispirato mio padre.

Come pensi che un giovane artista possa oggi districarsi un all’interno del panorama musicale contemporaneo musicale? Cosa pensi dei talent?

I talent? Mi piacciono , li seguo, forse farei partecipare mia figlia o parteciperei anche io, ma per me un VERO artista non nasce in un talent.

Progetti in cantiere?

Progetti? Si Un inedito, ma che rimanga per sempre.

Daniela Piesco


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
YouTube