fbpx

‘Amistad’

Print Friendly, PDF & Email

““Amistad”, quindi, tra il Comune di Bosia, nel cuore dell’Alta Langa, e Comalcalco, uno dei cinque municipi della subregione della Chontalpa, nello Stato di Tabasco, dove Slow Food — il movimento, nato a Bra nel 1986, che opera in tutti i continenti per la salvaguardia della gastronomia regionale — ha stabilito uno dei suoi Presidi per la coltivazione di cacao biologico lavorato con tecniche tradizionali da produttori locali.

È stato un atto formale e simbolico, al quale hanno preso parte l’ambasciatore del Messico in Italia, Juan José Guerra Abud, e il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, oltre a rappresentanti di Slow Food e della Ferrero, questi ultimi presenti anche perché, per coincidenza fortunata, proprio il 18 giugno di quattro anni fa è stato inaugurato lo stabilimento Ferrero di San José Iturbide, nello Stato di Guanajuato, uno dei 20 centri produttivi mondiali dell’azienda dolciaria italiana.
L’evento, secondo alcune opinioni, prefigura uno dei primi passi nel campo delle alleanze per la qualità tra produzioni d’eccellenza complementari, come — nel caso di oggi — tra nocciola e cacao.

Durante la celebrazione, la musica del Mariachi Romatitlán si è coniugata con quella dei cantastorie langaroli Le Raviole al Vin. Un mix di culture si è ripetuto anche a tavola, con cibi e vini tradizionali piemontesi accanto a tipici piatti messicani. Non dimenticando il bunet con nocciole di Langa e cacao della Chontalpa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/06/21/amistad
Twitter