fbpx

Alfie Evans. La soddisfazione di non essermi macchiata la coscienza

Print Friendly, PDF & Email

Mi ero ripromesso di non tornare sulla vicenda di Alfie Evans, ma non posso nascondere la soddisfazione nel leggere l’intervista rilasciata a “Vita” (http://www.vita.it/it/) dal professor Marcello Orzalesi. Ne trascrivo alcune righe: «Sembra che le cure palliative significhino eutanasia, sui giornali abbiamo letto di “staccare la spina” e che la Gran Bretagna “uccide” un bambino. Non si sa o non si dice, invece, che sono gli inglesi gli antesignani delle cure palliative pediatriche, sono loro che le hanno create e che hanno le reti che funzionano, non noi. Sulle cure palliative meglio che a Liverpool non si poteva fare.

Ho conosciuto il pediatra che ha diretto il reparto che ha in cura Alfie, sicuramente le cure palliative sono state avviate subito perché per i bambini che si sa essere inguaribili fin dall’inizio si affiancano terapie curative e terapie palliative. Esiste poi una Carta delle Religioni per le Cure Palliative Pediatriche, promossa anche dal Vaticano, firmata da tutte le religioni del mondo, che includono nelle cure palliative anche la sedazione profonda, che è quello che avrebbero fatto a Liverpool. In questo senso la disinformazione l’ha fatta da padrona, mentre le decisioni dei medici sono state prese nel pieno rispetto dei principi etici, come evidenziato qualche giorno fa su la Repubblica anche dal professor Lorenzo d’Avack, presidente del Comitato Nazionale di Bioetica: la decisione su cosa fare nei bambini inguaribili, magari sottoposti a cure sproporzionate, deve seguire il migliore interesse del bambino, che in alcuni casi si identifica con difficoltà e non è detto che siano sempre i genitori a sapere qual è il best interest del bambino». 

Ecco. Ho la grande soddisfazione di non avere espresso giudizi negativi sui medici che hanno avuto in cura il bambino. Quante parole dure, tremende,  alle volte feroci, si sono lette sui giornali, sulla rete. Io ho la grande soddisfazione di non essermi macchiata la coscienza.

Renato Pierri

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/05/02/alfie-evans-la-soddisfazione-di-non-essermi-macchiata-la-coscienza
Twitter