fbpx

Genova capitale della poesia

Print Friendly, PDF & Email

 Genova diventa capitale della poesia con il 24° festival internazionale di poesia Parole Spalancate

Dall’8 al 17 giugno torna a Genova il Festival Internazionale di Poesia “Parole spalancate”, la più grande e longeva manifestazione italiana dedicata alla poesia che giunge quest’anno alla sua 24a edizione.
Il Festival, fondato e diretto dal poeta Claudio Pozzani e organizzato dal Circolo dei Viaggiatori nel Tempo in collaborazione con il Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Regione Liguria e Camera di Commercio, offrirà oltre 100 eventi gratuiti tra letture, concerti, performance, proiezioni, conferenze, mostre e visite guidate.

Tra gli oltre 90 ospiti di quest’anno ci saranno Maddalena Crippa (8 giugno) con un monologo su Didone, il poeta e paroliere storico di Lucio Battisti Pasquale Panella accompagnato dal filosofo Lucio Saviani (10 giugno), il grande poeta cileno Raul Zurita (11 giugno), David Riondino (10 giugno), Sergio Claudio Perroni (13 giugno), lo spagnolo Eloy Sanchez Rosillo (13 giugno), il venezuelano Armando Rojas Guardia (13 giugno), il poeta e rapper franco-senegalese Souleymane Diamanka (15 giugno) e il rapper italiano Murubutu (11 giugno).

Quest’anno Parole spalancate lancia il Salone dei Resilienti, una due-giorni dedicata alle case editrici e riviste su carta e online che si occupano di poesia in Italia.
Sabato 9 e domenica 10 giugno a Palazzo Ducale saranno presentati libri, edizioni, autori, collane, riviste, blog che molto spesso non trovano troppo spazio nei Saloni del Libro, oscurati dalle grandi case editrici.

Numerosi sono anche gli ospiti musicali, come il pianista Fabio Vernizzi, che interpreterà brani di Chiquinha Gonzaga (12 giugno), icona della emancipazione femminile brasiliana e prima direttrice d’orchestra del sudamerica negli Anni ’20; i cantautori Jack Jaselli (13 giugno), Filippo Graziani (che farà un omaggio speciale a suo padre Ivan il 15 giugno), il noto arpista Vincenzo Zitello (14 giugno) e infine My cat is an alien (16 giugno), uno dei gruppi più importanti della musica sperimentale internazionale e già collaboratore dei Sonic Youth.

L’evento speciale di questa edizione è senz’altro la serata di sabato 9 giugno nella splendida Baia di Boccadasse dove, oltre alle letture poetiche, ci sarà la performance collettiva Vascelli di poesia, nella quale tutti potranno affidare alle onde del mare la propria poesia su speciali barchette con lumini ecocompatibili e una sessione molto particolare della Silent Disco, dedicata al ’68 e più in particolare al periodo tra la Summer of Love del 1967 e il 1969 di Woodstock.
Ogni partecipante avrà una cuffia con 3 canali a scelta: 1 dedicati alla dance con un DJ dal vivo, 1 di musica d’ascolto (dal Beat al rock psichedelico, dal progressive alle ballate…) e 1 canale che coniugherà le voci originali di poeti del Novecento e contemporanei con musica.

Altro appuntamento importante sarà la presentazione del libro “Lettere a Bruna” di Giuseppe Ungaretti, in presenza di Bruna Bianco (12 giugno).

Per la sezione della Ricostruzione poetica dell’universo quest’anno verranno affrontati temi legati alle nuove tecnologie e la comunicazione con il noto conduttore radiofonico e scrittore Gianluca Nicoletti (9 giugno) che farà un intervento su “Cervelli ribelli: evoluzione in corso”; la giornalista Virginia Della Sala (11 giugno) che svelerà i segreti del Dark Web, la parte oscura di Internet; l’antropologo Antonio Guerci (14 giugno) che parlerà di cura in altri tempi e altri luoghi e infine il neuroscienziato tedesco Manfred Spitzer (15 giugno) che parlerà di “demenza digitale”.

L’ospite d’onore della sezione Poevisioni, dedicata al rapporto tra cinema e parola, quest’anno sarà Silvio Soldini (14 giugno), che con Genova ha un forte legame avendo girato qui due dei suoi film più noti, Agata e la tempesta e Giorni e nuvole.

Parole spalancate è membro fondatore e referente per l’Italia della piattaforma europea Versopolis, fondata con altri 14 festival di poesia di altrettante nazioni continentali e supportata dalla Commissione Europea con lo scopo di far circuitare, tradurre e pubblicare i poeti emergenti più interessanti. A questo proposito quest’anno ci saranno la francese Samantha Barendson, l’inglese Kayombo Chingonyi, la tedesca Daniela Seel e la belga Charlotte Van Den Broeck (dal 13 al 16 giugno)

Insieme al Festival Voix Vives di Sète (Francia) saranno inoltre dedicate due giornate (16 e 17 giugno) ai poeti del Mediterraneo, con letture e performance nel Giardini Luzzati, parco urbano recentemente riqualificato e restituito alla città.

Nelle stesse date Parole spalancate ospiterà anche le Finali nazionali di Slam Poetry in collaborazione con la LIPS, Lega Italiana Poetry Slam (16 e 17 giugno).

Tornano gli appuntamenti con il Bloomsday (16 giugno), lettura integrale dell’Ulisse di Joyce in 23 location del centro storico di Genova, i Percorsi Poetici, visite guidate e spettacolarizzate seguedo le tracce dei poeti e scrittori che vissero e soggiornarono a Genova e Ho visto una voce!, spazio dedicato alla Poesia in Lingua di Segni LIS.

Parole spalancate avrà due serate di anteprima a Sarzana (1 e 2 giugno) una serata venerdi 7 giugno a Bogliasco, nella splendida Villa dei Pini che è sede della Fondazione Bogliasco, residenza internazionale per artisti e scrittori.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/06/02/genova-capitale-della-poesia
Twitter