fbpx

Contrarietà alla revoca della medaglia al Maresciallo Tito

Print Friendly, PDF & Email

TRIESTE – “Ho espresso nuovamente la mia contrarietà quest’oggi in Consiglio regionale di fronte alla mozione tesa a sollecitare la revoca dell’ordine al merito della Repubblica italiana concesso nel 1969 al Maresciallo”.

Così si esprime il consigliere regionale Furio Honsell (Open Sinistra FVG), che aggiunge: “la mozione stessa è legata al tentativo di sfruttare ancora una volta la tragedia delle Foibe, lucrando cinicamente sull’umano e non rimarginabile dolore di chi fu vittima di quei giorni sanguinosi e dissennati.

“Come sindaco ricordo con orgoglio di aver istituito un Parco dedicato alle “Vittime delle Foibe” – prosegue – e come persona condanno ogni forma di violenza contro la popolazione civile innocente. Credo anche che condannare non significa rinunciare allo sforzo di comprendere e storicizzare quanto avvenne, non dimenticando né le violenze seguite alla fine della guerra né quelle commesse dal regime fascista.

“Questa è una mozione che riapre una condanna – chiosa Honsell -, se si vuole costruire il futuro bisogna farlo con messaggi di solidarietà e di inclusione. E’ con messaggi positivi che si costruisce il futuro di una comunità”.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/04/contrarieta-alla-revoca-della-medaglia-al-maresciallo-tito
Twitter